Marcianise, tir si ribalta vicino casello A1: strada d’accesso chiusa

SULLO STESSO ARGOMENTO

Da questa mattina è in corso l’intervento della squadra dei Vigili del Fuoco del Comando provinciale di Caserta (distaccamento di Marcianise) sulla Strada Statale Sannitica nel comune di Marcianise, all’altezza della rotonda di raccordo con viale Carlo Terzo nei pressi del casello autostradale di Caserta Sud dell’A1 Milano-Napoli, per un’incidente stradale che ha visto coinvolto solo un autotreno.

I Vigili del Fuoco, immediatamente giunti sul posto, hanno trovato l’autotreno che trasportava materiale di risulta ribaltato su un fianco e sul prato della rotonda, con all’interno del suo abitacolo il conducente ferito ma non incastrato tra le lamiere.

I vigili hanno dato supporto al personale del 118 per le prime operazioni di soccorso al ferito, e hanno messo in sicurezza il veicolo per il recupero da parte di ditte specializzate. L’importante snodo viario è ancora chiuso al traffico veicolare.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Fuori venerdì 23 febbraio ‘Realness’, il nuovo singolo di Cecchy

Nuovo singolo di Cecchy "Realness" in uscita venerdì 23 febbraio "Cecchy continua a raccontare la complessa realtà del quartiere di Ponticelli con il suo...

“Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

"Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

Pietramelara, urta scooter e causa lesioni al conducente: 57enne denunciato

Durante la serata del 19 febbraio, un 57enne di Pietramelara (Caserta) è stato denunciato dai carabinieri per lesioni personali stradali in seguito all'urto laterale...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE