Clan Amato Pagano: 160 anni di carcere. Tutte le condanne

SULLO STESSO ARGOMENTO

Condanne complessive a oltre 160 anni di carcere ai ventiquattro imputati del clan Amato Pagano arrestati nel blitz del 2021.

L’indagine, culminata nel blitz del 2021, aveva confermato Marco Liguori come emergente capo del clan Amato-Pagano. Tra gli arrestati figurava anche Antonio Papa, ex presidente dell’Aicast, sospettato di partecipare direttamente alle attività criminali del clan facilitando i rapporti con commercianti e imprenditori.

La sede dell’Aicast ospitava le riunioni del clan e gli incontri con le vittime delle estorsioni. Nel marzo 2020, Papa aveva richiesto l’intervento di una task force delle forze dell’ordine, dichiarando preoccupazione per i numerosi furti che stavano colpendo i negozi in una Melito semi deserta a causa dei contagi.



    L’indagine -come anticipato da Il Roma in edicola oggi-aveva rivelato l’esistenza di una forma innovativa di estorsione, affiancata da quella tradizionale con l’imposizione di tre rate annuali e l’acquisto obbligatorio di gadget natalizi. Gli inquirenti stimavano che circa 500 individui fossero vittime del clan.

    Il clan Amato-Pagano è tornato a crescere grazie a un sistema criminale che ha coinvolto uomini in divisa, imprenditori e rappresentanti dei commercianti.

    Il processo di secondo grado si è concluso ieri sera con la sentenza della Corte d’appello di Napoli.

    Ecco le condanne pronunciate:

    Massimiliano Aricò: 2 anni e 8 mesi
    Sebastiano Aruta: 6 anni e 8 mesi
    Rosario Balido: 3 anni e 4 mesi
    Salvatore Chiariello: 7 anni e 4 mesi
    Claudio Cristiano: 5 anni e 8 mesi
    Luciano De Luca: 4 anni e 5 mesi
    Domenico De Mase: 6 anni e 8 mesi
    Raffaele De Pancis: 7 anni e 7 mesi
    Domenico Di Girolamo: conferma di 6 anni
    Maria De Luca: conferma di 8 anni
    Giuseppe Liccardo: 4 anni e 5 mesi
    Marco Liguori: 7 anni e 8 mesi (contro i precedenti 11 anni)
    Vincenzo Maglione: 4 anni e 5 mesi
    Gianni Maisto: 8 anni e 4 mesi in continuazione
    Antonio Miliardi: 7 anni e 4 mesi
    Fortunato Murolo: 6 anni e 8 mesi
    Antonio Papa: conferma di 13 anni e 4 mesi
    Giuseppe Pellecchia: 8 anni e 4 mesi
    Michele Riso: 4 anni e 8 mesi
    Salvatore Roselli (pentito): 5 anni e 4 mesi
    Andrea Severino: 12 anni e 8 mesi in continuazione
    Nicola Schiavone: 6 anni
    Giuseppe Sinistro: conferma di 9 anni e 4 mesi
    Raffaele Tortora: 7 anni

    Il processo ha confermato che Marco Liguori è il nuovo boss del clan Amato-Pagano.La lista delle vittime contava, secondo gli inquirenti, circa 500 soggetti.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE