Castel Volturno, minaccia con lama l’autista e passeggeri del bus Air Campania

SULLO STESSO ARGOMENTO

Paura, ieri mattina, a bordo di un bus della società regionale di trasporto pubblico locale, Air Campania.

Il pullman, partito alle 13:20 dal terminal di piazzale Tecchio a Napoli, aveva raggiunto Castel Volturno  dove alla fermata nei pressi del pronto soccorso di Pineta Grande sono saliti a bordo alcuni passeggeri.

Alla richiesta del biglietto uno di loro, un cittadino straniero di circa 50 anni, ha dato in escandescenza: prima ha svuotato le tasche, poi si è messo ad urlare. L’operatore lo ha invitato a sedersi e a mantenere toni pacati.

    Lo stesso ha provato a fare una viaggiatrice, ma l’uomo dopo aver inveito anche contro di lei, le ha sputato in faccia. Gli animi si sono surriscaldati, il conducente ha allertato i carabinieri.

    E mentre l’operatore cercava di tranquillizzarlo, l’uomo ha estratto una lama minacciandolo, poi si è girato e l’ha puntata contro la passeggera. A quel punto l’autista, Ciro Montella, 48enne originario di Napoli, ha bloccato il passeggero afferrandolo alle spalle.

    I carabinieri di Mondragone, arrivati poco dopo, hanno preso in custodia l’uomo, poi trovato in possesso di un paio di forbici. I passeggeri della Linea 01NA, vittime di spavento, sono stati accompagnati a destinazione da un altro bus della compagnia.

    Mentre Montella, che nei momenti concitati ha sbattuto contro la porta della cabina riportando un ematoma alla testa, ne avrà per sette giorni. Sempre nella giornata di ieri in viale Maddalena, a Napoli, un altro bus di Air Campania è stato preso di mira da sconosciuti che hanno lanciato alcune pietre sfondando un finestrino del piano superiore. Non si registrano feriti.

    “Sono continue le aggressioni ai danni dei nostri autisti da parte di delinquenti senza scrupoli che mettono a rischio la via dei nostri dipendenti e quella dei passeggeri. Ora basta”.

    Così l’Amministratore di Air Campania, Anthony Acconcia, che ha aggiunto: “Il mio appello va alle Istituzioni affinché ci sia un intervento concreto, che preveda maggiori controlli nelle zone più a rischio. A Ciro va il mio ringraziamento per l’atto eroico, che ha consentito di evitare il peggio”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE