Torna al teatro Bolivar il Burlesque Cabaret Napoli con ‘Les Folies Napolitaines’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Venerdì 2 febbraio alle ore 21, sul palco del teatro Bolivar (Via Bartolomeo Caracciolo, 30) diretto da Nu’Tracks, torna il Burlesque Cabaret Napoli, con “Les Folies Napolitaines”.

Burlesque Cabaret Napoli nasce nel 2013 dall’incontro tra Floriana D’Ammora e Roberta della Volpe, in arte Fanny Damour e Roby Roger le quali, dopo aver condiviso un percorso formativo di ampio raggio, tra teatro, danza, arti visive, grafica e fumetto decidono di dedicarsi allo studio e alla ricerca di una forma d’arte e di spettacolo ancora poco conosciuta al grande pubblico: Il Burlesque.

Lo show è ispirato agli spettacoli di varietà dell’age d’or parigina del teatro Les Folies Bergère e si rifà ad una tradizione europea di music hall, varietà e cabaret dove si respirava un clima licenzioso, erotico ed al tempo stesso comico. Nello spettacolo Les Folies Napolitaines si alternano siparietti in cui ogni artista performer è protagonista e porta in scena una sua personale visione dell’erotismo, oltrepassando la linea invisibile tra palco e spettatore. La base comune delle performance è lo strip tease, dove ognuno può togliere ciò che vuole, lasciare intravedere, trascinare il pubblico in un’altra epoca, in una dimensione onirica fatta di piume, lustrini, pailettes e musica jazz delle origini.

    Fanny Damour è una performer ed illustratrice italiana nata e cresciuta a Napoli. Nel 2015 vince la prima edizione del Milan Extraordinaire festival con la giuria iternazionale della Ministry School of Burlesque e della rivista This is Cabaret di Londra. Ha partecipato ad importanti festival come Hebden Bridge Burlesque Festival in UK, Amsterdam Burlesque Award, Ginevra Burlesque Festival, New York Burelsque Festival, e ha calcato palchi internazionali in Germania, Olanda, Svizzera, Giappone (Tokyo, Osaka, Kyoto) e Stati Uniti (New York, San Francisco, Chicago, New Orleans) per i principali Cabaret del mondo.

    Roby Roger è una graphic designer e danzatrice partenopea Vincitrice gli Italian Music Award come miglior progetto grafico per l’album Immaginaria degli Almamegretta. Ha fatto parte del cast del film “Passione” diretto da John Turturro, presentato nel 2010 alla 67ª Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia. Fa parte dello staff di Burlesque.it il primo portale dedicato al Burlesque in Italia. Ha realizzato inoltre WOW! un omaggio grafico al burlesque internazionale, esposto al Milan Burlesque Award nel 2012.

    Nel XIX secolo, negli USA e in Gran Bretagna, il burlesque era uno spettacolo che parodiava il mondo, le abitudini e i passatempi dell’aristocrazia e dei ricchi industriali, per divertire le classi meno abbienti. Napoli sembra essere città ideale per ospitare spettacoli d’intrattenimento di matrice europea e statunitense, ma che hanno al tempo stesso un forte legame con la tradizione partenopea, come quella del Cafè Chantant, versione nostrana degli spettacoli di Cabaret Francese, dalle atmosfere licenziose. Nasce quindi un primo nucleo di Burlesque napoletano, che potrebbe definirsi a tutti gli effetti una Compagnia teatrale. Oltre alle sue fondatrici ci sono: Salvatore Veneruso in arte Marlon Dietritch, Chiara D’Agostino in arte Grace Heart, Alessandro Capasso in arte Il Capasso, Chiara Sarrubbi in arte Medusa, Danilo Blaquier in arte Vertigo, Floriana Coppola in arte Madame Flo.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE