Torna sulla scena musicale Leonardo Barbareschi con ‘A terra e ll’ammore’

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un progetto scritto e musicato dal cantautore, musicista, autore, compositore, che si è avvalso della preziosa collaborazione di due grandi artisti: MBARKA BEN TALEB e LINO VAIRETTI, oltre che delle preziose collaborazioni dell’attore GIANNI PARISI e del sassofonista MARCO ZURZOLO.

Contaminazioni arabe, sound napoletano mediterraneo, tre voci e tre stili musicali diversi che fondono rock, pop napoletano e musica araba (world music). ‘A terra ‘e ll’Ammore, la grande bellezza, Napoli paradiso e inferno, angeli e demoni che convivono nella città porosa.

Il grande Eduardo invogliava, in alcune sue allocuzioni, i giovani napoletani dell’epoca ad abbandonare la città. “‘A terra e ll’ammore”, invece, è un invito a rimanere, perché chi ci nasce, o solo chi la guarda da lontano, non si rende conto che si è trovato…”’mparaviso pe scagne”!

    Leonardo Barbareschi cantautore, musicista, autore e compositore. Negli anni ’70, ’80 e ’90 ha fatto parte di due storici gruppi: gli Ebrei e gli Shampoo. Ha inciso, tra gli anni ’80 e i ’90 un singolo per la RCA ed uno (più un album) per la EMI. Ha scritto per vari autori tra cui Rino Giglio, Bruno Lanza, Peppe Lanzetta, Valentina Stella, Angela Luce, Gino Rivieccio e Mariano Apicella. Ha partecipato come autore a due Festival di Napoli e ad una festa di Piedigrotta (Nino D’Angelo). E’ stato chitarrista ed autore per Angela Luce.

    Ha composto le musiche per gli spettacoli teatrali di Carlo Buccirosso “Il miracolo di Don Ciccillo “ e “Finché morte non ci separi”. Ha collaborato con Gino Rivieccio per le musiche di due spettacoli teatrali tra cui “TI PRESENTO MIO FRATELLO”. Ha scritto per Peppe Lanzetta e Federico Salvatore, le musiche dello spettacolo “PASCIA’”. Ha partecipato a più puntate di DOMENICA IN con Pippo Baudo. Ha partecipato a “Un disco per l’estate” del 1983. Ha vinto due volte il premio EDUARDO NICOLARDI, ed il premio “ITALIANI NEL MONDO”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    “Giustizia per Fulvio”: la madre e l’Università di Napoli chiedono verità

    "Giustizia per Fulvio" è il grido che unisce la madre di Fulvio Filace, Rosaria Corsaro, e l'Università Federico II di Napoli, dove il giovane...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE