Grillo junior domani torna in aula: ci sarà il video del presunto stupro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani e dopodomani, il 13 e 14 dicembre, si tornerà in aula per il processo che coinvolge gli imputati a Tempio Pausania per il reato di violenza sessuale di gruppo.

Tra gli imputati figura Ciro Grillo, figlio di Beppe Grillo, fondatore del M5S, insieme a tre suoi amici genovesi: Edoardo Capitta, Vittorio Lauria e Francesco Corsiglia.

L’esame della vasta mole di materiale, comprensiva di foto, video, storie tratte dai profili social, chat e conversazioni telefoniche, sarà effettuato dai legali dei giovani. Alcuni video, realizzati con i cellulari dei ragazzi e che mostrerebbero momenti intimi con la presunta vittima, potrebbero essere visionati in aula in sua presenza.

    La principale accusatrice dei quattro giovani e vittima presunta della violenza, la ragazza italo-norvegese Silvia (nome di fantasia), tornerà in aula per proseguire il suo racconto iniziato il 7 novembre scorso.

    La giovane studentessa, che all’epoca dei fatti aveva 19 anni, dovrà rispondere alle domande dei legali difensori dei quattro imputati. L’avvocata Antonella Cuccureddu, difensore di Corsiglia, guiderà l’esame della ragazza, assistita dall’avvocata di parte civile Giulia Bongiorno.

    L’udienza riprenderà dal racconto della serata del 16 luglio 2019, quando la giovane trascorse la giornata nei locali della Costa Smeralda con un’amica, anch’essa presunta vittima di violenza, e il gruppo di genovesi, per concludere la serata nella villetta a Porto Cervo di proprietà della famiglia Grillo.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Minaccia di gettarsi nel vuoto per evitare l’arresto a Sant’Angelo dei Lombardi

    Una mattinata movimentata a Sant'Angelo dei Lombardi, in provincia di Avellino, si è conclusa fortunatamente senza conseguenze, quando un uomo di 63 anni ha...

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE