Frasso Telesino, denunciato per furto aggravato di energia elettrica: prosciolto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Era stato denunciato per una ipotesi di furto aggravato di energia elettrica, nei confronti di un vicino.

E per questo era stato destinatario di un avviso di conclusione delle indagini, nei cui confronti, il suo legale di fiducia, il penalista, l’avvocato Massimo Viscusi, aveva presentato delle memorie difensive ben articolate e coincise, sulla scorta di tutta una serie di elementi probanti e probatori, portati meticolosamente all’attenzione dell’organo inquirente.

Anche e soprattutto alla luce delle nuove disposizioni normative presenti nella Riforma Cartabia: procedibilita’ dei reati su querela di parte (non più d’ufficio), omessa identificazione della persona indagata (in quanto nato all’estero), omessa querela/denuncia da parte della persona offesa e decadenza dai termini del tempus commissi delicti per la vittima.

    È la storia assurda che aveva visto coinvolto e protagonista un 50enne di Frasso Telesino, cui i carabinieri di Frasso avevano provveduto a relazionare, in virtù della segnalazione della parte offesa.

    A seguito di impugnazione, volto a scardinare l’ingente materiale probatorio a sostegno dell’Accusa, la Procura della Repubblica di Benevento, accogliendo in toto tutte le doglianze poste in essere dal Suo Difensore, ha accolto in pieno la richiesta, presentando al Gip una richiesta di archiviazione, che a questo punto, alla luce delle nuove normative, ben riportate come da “cavillo giuridico”, da parte del penalista Avv Viscusi, porteranno ad una irrevocabile quanto inoppugnabile archiviazione, senza doversi procedere ad alcun processo penale.

    @riproduzione riservata



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

    Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE