Clemente Mastella minaccia candidatura solitaria alla Regione Campania

SULLO STESSO ARGOMENTO

In un intervista pubblicata sul sito de Il Mattino, il sindaco di Benevento Clemente Mastella, ha fatto il punto sulle prossime elezioni regionali , forte anche  dell’ottimo risultato raggiunto alle elezioni provinciali di Benevento dove è riuscito ad eleggere da solo ben 5 consiglieri. Risultato che gli ha permesso di superare sia il centrodestra che il PD.

Mastella si dice contento del risultato, nonostante sia stato costretto a correre da solo contro tutti, facendo notare una sorta di ossessione nei suoi confronti da parte del centrodestra e del centrosinistra. Si mostra aperto a un’eventuale alleanza da costruire per le prossime elezioni regionali.

« I partiti tradizionali non riescono a inventare nulla, non sono più radicati sui territori »

Mastella dichiara che non si è sentito sostenuto dalla Regione durante le provinciali, nonostante il suo alleato politico De Luca abbia contribuito alla sua vittoria alle ultime elezioni comunali. Tuttavia, Mastella ha ricevuto meno supporto dalla Regione, motivo per cui è ora deciso a cercare una solida alleanza politica.



    Ritiene sia giunto il momento di costruire un’alleanza strutturale, affermando di essere disponibile nelle elezioni in varie città. Tuttavia, dopo le elezioni, si sente escluso dalla giunta regionale nonostante il numero consistente di voti che ha portato.

    Per Mastella, è necessaria un’alleanza come quella dell’Ulivo, in cui tutti i partiti si danno una mano prima di concordare il peso specifico di ciascuno.

    Mastella si attende una frattura tra il Pd e De Luca, e apre alla candidatura di De Luca per un terzo mandato solo se sarà parte di un disegno e di un progetto comune.

    Ha intenzione di allearsi con Renzi alle Europee, ma vede con preoccupazione l’apparente invincibilità del centrodestra. Tuttavia, non vede alcuno sforzo da parte del centrosinistra di costruire un’effettiva alleanza.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

    Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE