Cammarano: “Arpac e Asl intervengano sui miasmi a Battipaglia”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Questa mattina ho chiesto all’Asl di Salerno e alla direzione generale dell’Arpac di intervenire urgentemente sui forti miasmi presenti nel comune di Battipaglia, una richiesta che segue un mio esposto inviato oltre un anno fa. Un’aria malsana continua ad affliggere i cittadini residenti, come evidenziano numerose segnalazioni e come ho potuto constatare personalmente. Questa situazione compromette fortemente le normali condizioni ambientali e di vivibilità, influendo sulla qualità della vita dei residenti, sulla loro salute psicofisica e sulla salubrità dell’aria”.

Lo dice il capogruppo del Movimento 5 Stelle in Consiglio regionale Michele Cammarano, che questa mattina ha inviato una lettera all’Asl di Salerno e all’Arpac. “Oltre ad essere fastidiosa, quest’aria irrespirabile potrebbe essere rischiosa per la salute. Per queste ragioni – conclude Cammarano – ho chiesto agli organi competenti di intervenire al fine di accertare le cause di tale stato di inquinamento e le responsabilità in merito, nonché di adottare le necessarie misure per contrastare il fenomeno e provvedere alla tutela del benessere e della salute pubblica”



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Blitz a Pomigliano d’Arco: armi e droga, indagata famiglia peruviana

A Pomigliano d'Arco, i carabinieri della stazione locale hanno condotto un blitz presso un'abitazione situata in via Mauro Leone. L'operazione ha coinvolto un'intera famiglia...

Voragine in via Morghen al Vomero: la strada inghiotte due auto. Ferito uno degli occupanti

Tragedia sfiorata intorno alle 5 di stamane. Evacuato un edificio

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE