Salerno, truffe ad anziani in Costiera amalfitana: 2 arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un uomo e una donna sono stati arrestati in Costiera Amalfitana per il reato di truffa aggravata a danni di anziani.

Nei loro confronti i Carabinieri della stazione di Amalfi e del Nucleo operativo e Radiomobile della Compagnia di Amalfi hanno eseguito un’ordinanza applicativa di misure cautelari, emessa dal gip del Tribunale di Salerno su richiesta della Procura salernitana.

Nei confronti dell’uomo, C.O., è stata disposta la custodia cautelare in carcere, mentre per la donna, T.C., sono stati disposti gli arresti domiciliari.

    Secondo quanto ricostruito, lo scorso giugno, in due distinte occasioni, i due avrebbero contattato telefonicamente degli anziani residenti in Costiera amalfitana rappresentando che dei loro parenti si trovavano in caserma a seguito di un debito non estinto, invitandoli pertanto, per evitare gravi conseguenze, a consegnare denaro ed oggetti preziosi, a tutela dei propri cari.

    Le vittime avrebbero consegnato ai presunti truffatori monili in oro e contanti per circa 15mila euro.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 21 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno ARIETE: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e motivato a raggiungere i tuoi...

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE