Napoli, San Martino, ripristinata da oggi la linea V1

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Da settembre dell’anno scorso, l’ANM, l’azienda napoletana per la mobilità, aveva deciso di sopprimere la circolare su gomma V1 che, partendo dal capolinea, posto in via Tito Angelini, collegava buona parte del territorio del Vomero, costituendo un servizio di trasporto essenziale per quanti volevano recarsi a San Martino, ma anche per chi voleva usufruire della funicolare di Montesanto o doveva recarsi presso la sede municipale in via Morghen.

PUBBLICITA

Da quel momento si erano moltiplicate le proteste e le richieste sia dei residenti che dei commercianti perché venisse ripristinata la circolare in questione, senza che però che fino a ieri tale ripristino fosse avvenuto”.

Lo ha ricordato Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari. “Stamattina finalmente è arrivata la buona notizia: La linea V1 è stata ripristinata.”

Questo il percorso che sarà effettuato dalla linea in questione: piazzale S. Martino (Certosa e Museo di S. Martino) – v. T. Angelini (Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento) – v. D’ Auria – v. Morghen (Funicolare Montesanto) – v. Bernini (Metro L1 Vanvitelli) – v. le Michelangelo – v. Suarez – v. Menzinger – p.zza Medaglie D’Oro (Metro L1) – v. Tino di Camaino – v. Niutta – v. Piscicelli – v. Altamura – v. Rossini – v. Acitillo – v. Ribera – v. Gemito – v. Cilea – v. Cimarosa – (Funicolare Chiaia) – v. Bernini (Metro L1 Vanvitelli) – v. Morghen (Funicolare Montesanto) – v. D’Auria – v. T. Angelini (Castel Sant’Elmo e Museo del Novecento) – piazzale S. Martino (Certosa e Museo di S. Martino).

“Ma non finisce qui – puntualizza Capodanno – Leggendo il comunicato, pubblicato sul sito internet dell’ANM, l’azienda napoletana per la mobilità, si apprende che tale linea sarà attiva solo nei giorni feriali, laddove invece andrà attivata anche nei giorni festivi, quando sono tantissimi i turisti che vogliono raggiungere l’area. Così come andranno intensificate le corse che, al momento, vengono effettuate dalle 8,00 fino alle 19,30, per un totale di dodici nell’intera giornata, a distanza di quasi un’ora l’una dall’altra, mentre andranno aumentate ad almeno il doppio”.

“Una battaglia – sottolinea Capodanno – condotta con residenti e commerciati che ha raggiunto l’obiettivo, seppure dopo oltre un anno che la linea era stata sospesa. Ancora ignoti i motivi di questa sospensione che ha comunque causato notevoli danni, privando, per tanto tempo, una delle più belle e panoramiche zone di Napoli dell’unica linea di trasporto su gomma che la collegava ad altre zone della collina”.


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO
googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE