Bollettino Campi Flegrei: il suolo torna a sollevarsi di 2 centrimetri in un mese

Pozzuoli. Secondo il bollettino settimanale di monitoraggio dei Campi...

Musement, due cattedrali campane tra le 15 più popolari d’Italia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Le 15 cattedrali più popolari d’Italia: per realizzare la classifica sono state analizzate oltre 300 cattedrali e concattedrali in tutta Italia.

PUBBLICITA

Conquistano il podio il Duomo di Milano, la Cattedrale di Santa Maria del Fiore e la Cattedrale di Palermo.

Le chiese e le cattedrali italiane sono tra i monumenti più belli e apprezzati del nostro paese. Oltre a essere un luogo di culto, hanno una grande importanza architettonica e culturale, tanto che molte di queste sono state dichiarate Patrimonio Mondiale Unesco o monumenti nazionali.

Ma quali sono le cattedrali più popolari d’Italia?
Musement (https://www.musement.com/it/) ha realizzato un’interessante ricerca per scoprirlo. La piattaforma digitale, per scoprire e prenotare esperienze di viaggio in tutto il mondo, ha analizzato più di 300 cattedrali e concattedrali in tutto il paese, per poi stilare una classifica* delle 15 chiese più popolari, basandosi sul numero di recensioni ricevute su Google.

Duomo di Milano (Milano), 137.757 recensioni. Con oltre 137.000 recensioni, il Duomo di Milano è in cima al podio. L’enorme cattedrale di Piazza del Duomo è una delle più grandi al mondo. La chiesa presenta diversi stili architettonici e mescola magistralmente gli elementi del gotico internazionale con la tradizione lombarda. I pinnacoli e le guglie sono il segno distintivo del monumento e salendo sulle terrazze possono essere ammirati in tutto il loro splendore. Inoltre, sulla guglia più alta del duomo si trova la Madonnina, il simbolo indiscusso della città.

Cattedrale di Santa Maria del Fiore (Firenze), 87.719 recensioni. La Cattedrale di Santa Maria del Fiore vanta la torre muraria più grande del mondo. Questa ingegnosa opera d’arte, progettata da Filippo Brunelleschi, è una delle attrazioni più famose di Firenze. La bellissima facciata in marmo bianco, rosa e verde della cattedrale, il Campanile di Giotto e il Battistero di San Giovanni, situato di fronte al duomo, completano il quadro.

Cattedrale di Palermo (Palermo), 35.647 recensioni. Dal 2015 l’itinerario Arabo-Normanno, che include la Cattedrale di Palermo, è Patrimonio Mondiale Unesco. La sua costruzione risale al 1185 e le diverse civiltà che si sono succedute a Palermo nel corso dei secoli hanno lasciato il segno, dando vita a uno stile architettonico unico al mondo. Oltre ad ammirare la grandiosa facciata, vale la pena visitare l’interno, che ospita, tra le altre meraviglie, le tombe reali, il Tesoro della Cattedrale, l’acquasantiera di Domenico Gagini, la cripta e la Cappella di Santa Rosalia.

Duomo di Siena (Siena), 23.509 recensioni. Il Duomo di Siena è uno dei più importanti esempi di cattedrale romanico-gotica in Italia e il suo interno conserva veri e propri capolavori. Alla decorazione del duomo parteciparono i grandi scultori dell’epoca, come Donatello, Michelangelo e Gian Lorenzo Bernini. Gli affreschi del Pinturicchio nella Libreria Piccolomini sono opere eccezionali. Uno dei pezzi forti è il pavimento, definito da Giorgio Vasari “il più bello…, grande e magnifico… che mai sia stato fatto”. Chi vuole ammirare questo gioiello deve tener presente che il periodo di apertura della pavimentazione va dal 27 giugno al 31 luglio e dal 18 agosto al 18 ottobre.

Basilica di San Giovanni in Laterano (Roma), 23.468 recensioni. Se la Basilica di San Pietro, a Città del Vaticano, è una delle chiese più famose e importanti d’Europa, la cattedrale della diocesi di Roma è la Basilica di San Giovanni in Laterano, considerata “Madre e Capo di tutte le Chiese di Roma e del Mondo”. La cattedrale, che è uno dei grandi capolavori di Borromini, presenta numerosi punti d’interesse, tra cui l’affresco di Giotto e il Chiostro Lateranense. La Scala Santa, importante meta di pellegrinaggio, si trova accanto alla cattedrale.

Duomo di Monreale (Monreale), 21.685 recensioni. Come la Cattedrale di Palermo, anche il Duomo di Monreale è Patrimonio dell’Umanità. Il re normanno Guglielmo II ne ordinò la costruzione nel 1174. Le pareti interne sono quasi interamente ricoperte da splendidi mosaici su fondo oro, raffiguranti i cicli biblici del Nuovo e dell’Antico Testamento, tutti presieduti dalla colossale figura del Cristo Pantocratore nel presbiterio absidale.

Basilica della Santa Casa (Loreto), 21.446 recensioni. La Basilica della Santa Casa è uno dei santuari mariani più importanti e più visitati della Chiesa Cattolica, poiché, secondo la tradizione, al suo interno si trova la Santa Casa di Nazareth, dove visse la Vergine Maria. Dal punto di vista architettonico, è uno dei monumenti gotico-rinascimentali più importanti del paese. I Camminamenti di Ronda, che danno al santuario l’aspetto di una fortezza, sono opera di Baccio Pontelli, la cupola di matrice brunelleschiana è stata progettata da Giuliano da Sangallo, mentre il palazzo apostolico è opera di Donato Bramante.

Basilica di San Marco (Venezia), 20.067 recensioni. Nel 1807 la Basilica di San Marco è diventata la cattedrale di Venezia. Imponente all’interno e all’esterno, si distingue per i mosaici d’oro sulle pareti e sui soffitti, che ricoprono una superficie di oltre 8.000 metri quadrati. Ma l’opera più suggestiva è senza dubbio la Pala d’oro, un tesoro inestimabile che si trova dietro l’altare maggiore, unico esempio al mondo di mosaico gotico di grandi dimensioni ancora intatto.

Duomo di Napoli (Napoli), 17.035 recensioni. Oltre a essere uno degli edifici religiosi più importanti della città, la rilevanza culturale, artistica e storica del Duomo di Napoli è notevole. Al suo interno si trovano la basilica di Santa Restituta, che ospita il battistero più antico del mondo occidentale, e la Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro, dove si possono ammirare le preziose decorazioni del Domenichino e la più grande collezione di argenti del mondo. Inoltre, tre volte l’anno, nel duomo si celebra il rito del sangue di San Gennaro.

Duomo di Orvieto (Orvieto), 16.509 recensioni. Il Duomo di Santa Maria Assunta in Cielo è un gioiello in stile romanico e gotico. Della sua armoniosa facciata, che si erge fiera in Piazza Duomo, colpiscono i mosaici preziosi, che raffigurano episodi della vita di Maria, madre di Gesù; il rosone, opera di Andrea di Cione, detto l’Orcagna, e le enormi guglie. All’interno, le lesene e le pareti della navata centrale, caratterizzate dall’alternanza di fasce di basalto e travertino, le pareti affrescate dal pittore Luca Signorelli nella Cappella di San Brizio e la bellezza della Cappella del Corporale non possono lasciare indifferenti.

Duomo di Como (Como), 15.848 recensioni. Situata a poca distanza dal lago di Como, la Cattedrale di Santa Maria Assunta, meglio nota come il duomo della città, è un’imponente chiesa che combina diversi stili architettonici, tra cui il gotico e il barocco, poiché la sua costruzione è stata completata in più fasi nell’arco di oltre tre secoli. Dopo aver ammirato l’elegante facciata, ornata da numerose statue, vale la pena visitare l’interno, ricco di opere d’arte, tra cui una collezione completa di arazzi del XVI e XVII secolo e un maestoso organo a canne, costruito nel 1932.

Pontificio Santuario di Pompei (Pompei), 12.688 recensioni. La città di Pompei è famosa in tutto il mondo per il suo sito archeologico, ma c’è un altro luogo che attira milioni di persone ogni anno. Si tratta del Santuario della Beata Vergine del Santo Rosario, uno dei luoghi di devozione mariana più importanti d’Italia. Accanto alla sua magnifica facciata, inaugurata nel 1901 e dedicata alla pace universale, si erge l’enorme campanile, alto 80 metri, sul quale si può salire per godere di una bellissima vista. All’interno della chiesa si trova la venerata icona della Madonna di Pompei e ogni 13 novembre (data di arrivo del dipinto nella basilica), il Santuario di Pompei ospita la tradizionale Discesa del Quadro.

Duomo di Modena (Modena), 10.400 recensioni. Con oltre 10.000 recensioni, il Duomo di Modena è al 13° posto nella classifica di Musement. La cattedrale, insieme alla Torre Ghirlandina e a Piazza Grande, è stata inserita nel 1997 nella lista del Patrimonio Mondiale Unesco. All’architetto Lanfranco e allo scultore Wiligelmo si deve la creazione di questo gioiello dell’arte romanica, che ha sorpreso i suoi contemporanei e continua a stupire ancora oggi. La Ghirlandina, l’enorme campanile alto 83 metri, è oggi diventato il simbolo della città di Modena e si staglia proprio accanto al duomo.

Duomo di Cefalú (Cefalù), 10.108 recensioni. Come il Duomo di Palermo e il Duomo di Monreale, anche il Duomo di Cefalù è Patrimonio dell’Umanità. Fondata da re Ruggero II d’Altavilla nel 1131, questa cattedrale, situata nel cuore del centro storico cittadino, è un meraviglioso esempio di stile romanico normanno. La facciata, fiancheggiata da due imponenti torri, ricorda una fortezza, mentre all’interno i protagonisti indiscussi sono i preziosi mosaici bizantini che decorano le pareti.

Duomo di Pisa (Pisa), 9.981 recensioni. Il Duomo di Pisa si trova nella famosa Piazza dei Miracoli, dichiarata Patrimonio dell’Umanità nel 1987. Ammirare questo capolavoro dell’architettura romanica pisana, proprio accanto alla famosa Torre di Pisa, è un’esperienza da fare almeno una volta nella vita. Ma oltre alla bellezza dell’esterno, anche il suo interno non delude. Il pulpito di Giovanni Pisano, i 27 dipinti dietro l’altare maggiore e il grande mosaico di Cimabue sono solo alcuni dei tesori che conserva.

Metodologia: La ricerca ha preso in considerazione più di 300 chiese (cattedrali e concattedrali) in Italia. Per ognuna di queste è stato analizzato il numero di recensioni ricevute su Google. Le cattedrali e le concattedrali con il maggior numero di recensioni sono state considerate le più popolari. Dati raccolti nel settembre 2023.


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE