Insigne: “Mazzarri? Sono contento, mi ha fatto esordire in serie A, mi chiamava bimbino”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Lorenzo Insigne, ex capitano del Napoli ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta dello Sport in cui ha parlato della squadra, del suo amore per i colori azzurri e del tecnico Walter Mazzarri: “Resto il primo tifoso, poi quest’anno avevo un motivo in più visto che ho ritrovato mister Mazzarri, l’uomo che mi ha fatto esordire in Serie A”.

Ha spiegato anche perché è andato a Castel Volturno e poi come ha visto buona parte dei suoi ex compagni: “Mazzarri mi ha fatto una buona impressione, volevo fargli un in bocca al lupo di persona. È una brava persona, si meritava questa seconda chance: sono sicuro che farà benissimo e riporterà il Napoli dove merita. Siamo stati insieme un anno e non mi ha mai chiamato per nome: per lui ero “il bimbino”.

Su questa stagione: “Se non vivi le dinamiche dello spogliatoio tutti i giorni è impossibile farti un’idea precisa. Non penso ci sia qualcosa di “grave”: ho visto la partita con l’Atalanta è a tratti il Napoli ha giocato benissimo. Quest’anno non è partito “alla grande”, però ha avuto anche sfortuna. Il Napoli ha giocatori di qualità, può tornare in alto in classifica. Non so se tra Garcia e il gruppo ci sia stato poco feeling, sono sicuro però che con Mazzarri si tornerà a competere per i primi posti.



     Kvara è davvero un campione: gli ho fatto i complimenti

    Kvara? Non lo conoscevo: è fortissimo. Via social gli ho fatto i complimenti: è davvero un campione.

    Scudetto merito anche mio? Non solo di Insigne, penso ai sacrifici fatti da tutti i giocatori che negli anni sono passati per Napoli e hanno contribuito a costruire qualcosa di speciale. E finalmente è arrivata la vittoria da dedicare ai tifosi, che ogni anno soffrono accanto alla squadra: si meritavano una gioia così grande.

    Vincere da capitano era il mio sogno, ci siamo andati vicino diverse volte ma senza fare l’impresa. Per un periodo giocavamo il miglior calcio d’Europa: purtroppo, se non vinci, nessuno si ricorda di te. Ma con la vittoria della passata stagione, da tifoso, sono stato super felice”.

    #riproduzione riservata




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Avellino, cerca di portare figlia all’estero: fermata dai Carabinieri

    Una madre di origini straniere è stata fermata mentre cercava di portare la figlia di 4 anni all'estero, a Montefusco, in provincia di Avellino. Tutto è iniziato quando il marito ha segnalato alle autorità di essersi allontanato per qualche giorno e al suo ritorno aver scoperto il tentativo della moglie di lasciare il Paese con la bambina. I Carabinieri della Compagnia di Mirabella Eclano sono intervenuti prontamente, identificando il veicolo e il conducente coinvolti nel tentativo...

    Ufo avvistati a Savona e Loano: l’ufologo Maggioni ipotizza origine extraterrestre

    Nei cieli di Savona e Loano sono stati segnalati diversi avvistamenti di oggetti volanti non identificati (Ufo). I testimoni raccontano di aver visto sfere luminose, sia di giorno che di notte, alcune delle quali riprese in video. L'ufologo Angelo Maggioni, fondatore dell'associazione Aria, esclude spiegazioni convenzionali come aerei, droni o fenomeni naturali. Secondo Maggioni, alcuni degli oggetti avvistati potrebbero essere sfere metalliche grigie in grado di assorbire la luce solare e di muoversi silenziosamente grazie ad una...

    Sprofondamento su Via Kerbaker a Napoli: breve chiusura stradale

    Nel quartiere collinare del Vomero a Napoli, si è verificato un piccolo sprofondamento su Via Kerbaker a seguito di lavori recenti. La strada è stata temporaneamente chiusa per consentire verifiche. Non sono state rilevate perdite d'acqua nel terreno e una volta completati i controlli necessari, la strada è stata riaperta al traffico.

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE