A Procida la due giorni europea del mare

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Se vogliamo salvare il mare, dobbiamo mangiarlo. Tutto”. È il claim del progetto sulla pesca «Il futuro NELLA tradizione».

Un’iniziativa del Comune di Procida finanziata dal Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP) e promossa dal Ministero dell’Agricoltura della Sovranità Alimentare e delle Foreste e dalla Regione Campania, nell’ambito del Programma Operativo FEAMP Campania 2014/2020, protagonista di una due giorni sull’isola flegrea, nella tensostruttura allestita in Piazza Marina Grande.

Appuntamento venerdì 1°dicembre alle 10:00 con il convegno «La cura del mare» che vedrà il saluto istituzionale dell’Assessore all’Agricoltura della Regione Campania, on. Nicola Caputo e del Sindaco e del Vice Sindaco di Procida Raimondo Ambrosino e Giuditta Lubrano Lavadera e dell’Assessore alla Pesca e all’Agricoltura dell’isola Antonio Carannante e sabato 2 dicembre alle 12:00, cooking show con menù degustazione di ricette di mare tradizionali rivisitate da sette chef locali e raccolte in un ricettario dedicato.

    Due gli ambiti di intervento, per altrettanti provvedimenti legislativi regionali: la misura 1.43 – sviluppata in partenariato con il Comune di Pozzuoli – che supporta l’acquisto di 12.500 casse a rendere per il trasporto del pesce, riusabili dopo la disinfezione e rintracciabili grazie alla presenza di un microchip, con le quali sostituire quelle in polistirolo attualmente in uso e ridurre la dispersione di microplastiche in mare e la misura 5.68 che sostiene la promozione culturale e commerciale, del pescato diversificato e a miglio zero attraverso incontri, spot social e radiofonici, un video emozionale e un documentario, realizzati dalla Cooperativa Ar.Tu.Ro-Procida TV, azienda di produzione cineradiotelevisiva ed organizzazione eventi, scritti dal collettivo EsseCcì Scripts e diretti dallo sceneggiatore e film-maker Cristiano Esposito.

    Salvaguardia della salute e tutela delle acque e della biodiversità, anche attraverso il consumo di specie ittiche commercialmente meno appetibili, saranno i temi portanti della tavola rotonda che vedrà il contributo dei ricercatori Eleonora Brancaleone (Istituto Superiore di Sanità), Marcella De Martino (C.N.R.), Valerio Zupo, (Stazione Zoologica ‘Anton Dohrn’), del giornalista e scrittore Antonio Fiore, dei manager Giuseppe Onorati (A.R.P.A. Campania) e Antonio Veneziano (Federpesca Campania) e dell’avv. Anna Ambrosino, esperta di Diritto Alimentare e Blue Economy (Food Law e Blue Growth). Il cooking show del giorno seguente vedrà protagonisti gli chef dell’isola Vincenzo Assante di Cupillo, Alfonso Capodanno, Carlo Coscione, Aniello La Muro, Michele Lubrano Lavadera, Roberto Lucciola e Michele Spinelli e le loro reinterpretazione di antichi sapori.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Giugliano, naso rotto ad ausiliario del traffico per una multa

    Una aggressione particolarmente grave ha visto un vigilino subire una frattura al setto nasale per un ticket da 50 centesimi non pagato. Il sindaco...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    20 vittime della strada nell’ultimo fine settimana in Italia

    Il fine settimana che va dal 16 al 18 febbraio ha registrato 20 vittime sulle strade italiane a causa di incidenti, un numero identico...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE