Truffe on line, sei persone denunciate nell’Avellinese

SULLO STESSO ARGOMENTO

Non si fermano le truffe on line ai danni di persone anziane. Due “colpi” sono stati messi a segno quasi contemporaneamente in Alta Irpinia, vittime un anziano di Calitri e un cinquantenne di Lacedonia.

Il primo, tramite WhatsApp, è stato contattato da una persona spacciatasi per il figlio residente a Roma che, in difficoltà per un impegno economico imprevisto, si è fatta accreditare tre mila euro.

La seconda vittima aveva acquistato on line per due mila euro merce che non gli è mai arrivata. In entrambi i casi, in seguito alle denunce delle vittime, i carabinieri hanno identificato e denunciato sei persone.

    In particolare, i militari della Stazione di Lacedonia hanno ricostruito la “filiera” guidata da un uomo residente in provincia di Napoli e da tre donne di nazionalità nigeriana: sono stati denunciati a piede libero per truffa aggravata.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Camorra, assoluzione piena per i fratelli Diana: “Il fatto non sussiste”

    Assoluzione con formula piena - "il fatto non sussiste" - per i fratelli Antonio Diana e Nicola Diana, figli di Mario Diana, vittima innocente della criminalità organizzata. I due erano sotto processo a Santa Maria Capua Vetere con l'accusa di concorso esterno in associazione mafiosa. Il tribunale, presieduto dal giudice...

    Napoli, omicidio Coppola respinto il ricorso di Petrucci: resta in carcere

    Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha respinto il ricorso presentato dall'avvocato Antonio Bucci a favore di Gennaro Petrucci, l'imprenditore ritenuto il mandante dell'omicidio dell'ingegnere Salvatore Coppola. Petrucci, già detenuto, resta in carcere. Petrucci, marito 73enne dell'imprenditrice antiracket Silvana Fucito, è accusato di aver assoldato un killer, Mario De...

    CRONACA NAPOLI