Atitech, assunzioni neodiplomati in discipline Stem

SULLO STESSO ARGOMENTO

Atitech, leader nel settore della manutenzione, riparazione e revisione aeronautica (MRO), ha assunto a tempo indeterminato 10 neodiplomati provenienti dall’Istituto Tecnico Trasporti e Logistica Francesco De Pinedo e dal Nobile Aviation College di Roma.

Le nuove risorse saranno inserite in qualità di addetti di linea sullo scalo di Fiumicino subito dopo avere terminato il percorso di formazione interna che inizierà con i corsi di sicurezza sul lavoro.

I 10 giovani assunti si aggiungono alle circa 900 risorse provenienti da Alitalia SAI e assunte in meno di un anno e alle circa 600 persone in forza presso la base operativa Atitech per le manutenzioni pesanti di Napoli Capodichino e i presidi in aeroporti nazionali e internazionali. Il programma, gestito dalla Direzione Risorse Umane di Atitech.

    L’assunzione rientra in un piano aziendale più ampio di formazione, valorizzazione e crescita del capitale umano destinato a proseguire con nuove assunzioni di neodiplomati in discipline STEM con l’obiettivo di rafforzare le competenze e consentire all’azienda di vincere le nuove sfide richieste dal settore con particolare riferimento alla digitalizzazione, alla sostenibilità ambientale e alla modernizzazione delle attività presso il primo scalo aeroportuale del Paese.

    “Le nuove generazioni rappresentano il motore trainante per il futuro del nostro settore e lo sviluppo economico del nostro Paese. In Atitech crediamo fermamente in questa prospettiva, ed è un motivo di grande soddisfazione offrire a questi giovani talenti l’opportunità di mettere in pratica le loro conoscenze teoriche, che sicuramente apporteranno un contributo significativo alla nostra attività”, ha dichiarato il Presidente Gianni Lettieri.

    E poi aggiunge “Investire nel capitale umano è la chiave per rimanere competitivi e garantire servizi di altissima qualità. Il nostro settore è in costante evoluzione e richiede formazione di alto livello e aggiornamento costante delle competenze.

    Diamo a questi giovani il benvenuto nel mondo dell’ingegneria e della manutenzione aeronautica. Con loro e con quelli che seguiranno prosegue il rilancio della manutenzione in Italia e su Fiumicino e la crescita di Atitech, già oggi la più grande MRO indipendente del mercato EMEA”.

    Atitech sta collaborando con due importanti università di Napoli, la Federico II e la Parthenope, per lo sviluppo di un progetto proprietario per la conversione degli aeromobili da passeggeri a cargo e ha da poco ottenuto la certificazione CAE (Centro Addestramento ed Esami) dell’ITANDTB (Italian Aerospace Non Destructive Testing Board),
    l’organismo riconosciuto da ENAC per la formazione di operatori NDT (Non Destructive Testing) che si occupano dei controlli non distruttivi, ovvero tutte le procedure e le tecniche volte alla valutazione dell’integrità di materiali o manufatti senza alterarne o distruggere lo stato.La certificazione CAE, che si aggiunge a una serie di certificazioni ottenute da Atitech, consente all’azienda di offrire programmi di formazione avanzati e altamente specializzati per gli operatori NDT di 1° e 2° livello, sia per il personale interno sia per i professionisti esterni, offrendo programmi di formazione avanzati e altamente specializzati, migliorando al contempo la qualità e la sicurezza dei servizi nel settore.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, omicidio Coppola respinto il ricorso di Petrucci: resta in carcere

    Napoli. Il Tribunale del Riesame di Napoli ha respinto il ricorso presentato dall'avvocato Antonio Bucci a favore di Gennaro Petrucci, l'imprenditore ritenuto il mandante dell'omicidio dell'ingegnere Salvatore Coppola. Petrucci, già detenuto, resta in carcere. Petrucci, marito 73enne dell'imprenditrice antiracket Silvana Fucito, è accusato di aver assoldato un killer, Mario De...

    Avellino: maltratta la moglie e i due figli, scatta divieto di avvicinamento

    È stato emesso un provvedimento di divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dai familiari per un 40enne di Frigento, a seguito dell'ennesimo episodio di maltrattamenti nei confronti della moglie e dei due figli minorenni. Il provvedimento, emesso dal Gip del Tribunale di Avellino su richiesta della Procura, è stato notificato...

    CRONACA NAPOLI