BUFERA SUL WEB

Sarri, dito medio ad un tifoso che urla ‘Forza Napoli’. VIDEO

SULLO STESSO ARGOMENTO

Sta facendo il giro dei social un brutto gesto di Maurizio Sarri, allenatore della Lazio che è arrivato a Napoli insieme al gruppo squadra biancoceleste in vista della sfida in programma domani sera allo stadio Maradona contro i campioni d’Italia, terza giornata del campionato di Serie A.

PUBBLICITA

Sarri, grande ex della sfida, come sempre da diversi anni viene accolto in maniera non positiva dal pubblico partenopeo, che gli contesta il passaggio alla Juventus nel 2019 dopo gli anni a Napoli e il tanto discusso scudetto sfiorato e ‘perso in albergo’, in extremis, proprio contro i bianconeri nel 2018.

Arrivato in serata in stazione alla vigilia della partita, un tifoso degli azzurri ha accolto Sarri urlandogli “Forza Napoli!”. Stizzita la reazione del tecnico toscano, che ha mostrato il dito medio al sostenitore partenopeo andando via con il gruppo. In tanti sul web si scagliano contro l’allenatore: “Con questo gesto sei scaduto anche a me”, scrive un utente su Facebook.

 

https://www.facebook.com/ernesto.apuzzo.3/videos/725509159416907



Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Giovanni Di Lorenzo, capitano del Napoli, non ci sta e reagisce duramente alle insinuazioni del Corriere del Mezzogiorno che ha messo in dubbio la gastroenterite che lo ha tenuto fuori dalla trasferta di Firenze. Attraverso il suo profilo ufficiale su Instagram, Di Lorenzo ha...

Prossima Partita

Classifica

IN PRIMO PIANO

Ultime Notizie

M5S, il progetto dell’avv. Mancino per la rivoluzione dello stadio Maradona

L'Avvocato Lelio Mancino, candidato alle prossime elezioni europee per il Movimento 5 Stelle, promuove una rivoluzione per restituire dignità alla città di Napoli e portare nuova gloria all'Avvocatura Napoletana. La sua proposta mira a mettere fine all' usurpazione del tempio del calcio, lo Stadio Diego Armando Maradona, da parte dei mercanti, affinché ritorni a essere un simbolo di orgoglio...