ULTIME CALCIOMERCATO

Il Napoli incerottato batte 1-0 l’Augsburg:decide Rrhamani

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Napoli supera 1-0 l’Augsburg nella terza amichevole di Castel di Sangro grazie al gol di testa nel secondo tempo siglato da Rrahmani.

PUBBLICITA

Tante assenze per gli azzurri, non c’erano tra gli altri Zielinski, Anguissa, Kvaratskhelia e Osimhen. Natan, arrivato nel pomeriggio in Abruzzo.

Garcia ha schiarato un 4-2-3-1 di partenza con Meret tra i pali e Di Lorenzo e Oliveira sulla fasce con al centro Ostigard e Rrahmani, a centrocampo invece Raspadori, Lobotka, ed Elmas mentre il tridente di attacco era formato da Politano, Simeone e Lozano.

Raspadori in fase di possesso è diventato sottopunta alle spalle di Simeone. A due ha sofferto molto Lobotka al fianco di Elmas. In difesa Ostigard e Rrahmani. Il norvegese nella ripresa è stato costretto a fare il mediano visto che non c’erano alternative.

Il Napoli come sempre ha iniziato con una pressione alta e al 6′ su un contropiede Raspadori tenta lo scavetto per Simeone che viene anticipato da un difensore, palla ad Elmas che calcia ed Engels salva sulla linea. Un minuto dopo ci prova Lozano di Testa ma sfiora il palo. All’11’ si fa vivo l’Augsburg con Angels che va in contropiede ma non conclude.

I ritmi cominciano ad abbassarsi ma al 19′ Simeone ha l’occasione del vantaggio ma tutto solo davanti a Dahmen, su lancio di Olivera, calcia addosso al portiere. Al 25′ errore difensivo azzurro con Michel che trova Meret pronto a deviare in angolo. Simeone si muove bene in attacco riuscendo sempre a trovare spazio per liberarsi.

Cresce il Napoli e al 29′ Raspadori ha la palla dell’1-0 ma Dahmen si supera e compie un miracolo. Al 30′ ci prova Lobotka con un diagonale ma la sfera termina larga. Gli azzurri esprimono un bel gioco ma non riescono a trovare la via della rete.

Garcia, partito con il 4-2-3-1, in fase di non possesso fa abbassare Raspadori come mezzala. Ma Jack fa molta fatica. Al 42′ ripartenza con Politano che palla a piede converge da destra al centro e prova il tiro a giro: la palla esce non lontana dall’incrocio.

Finisce il primo tempo con un Napoli che fa vedere ottime trame di gioco e Garcia può essere contento. Non cambia la squadra azzurra dopo il riposo. L’Augsburg parte meglio spingendo tanto e costringendo i partenopei ad arretrare il baricentro. Al 6′ ottima azione di Elmas a sinistra, gioco di gambe e assist per Raspadori che si accentra e calcia in porta, tiro centrale e facile per Dahmen.

Al 16′ Napoli in vantaggio. Dall’angolo batte Elmas, Rrahmani salta più di tutti e di testa mette nell’angolino dove il portiere non ci può arrivare. Dopo il vantaggio Garcia, viste gli interventi duri dei tedeschi, fa uscire (18′) sia Lobotka che Simeone. Dentro Zerbin che va in attacco e Juan Jesus che va in difesa con Ostigard che diventa per emergenza mediano.

Il francese poi dà equilibrio alla formazione inserendo Demme e optando per il 4-3-3 con la linea a tre offensiva formata da Politano, Raspadori e Zerbin. Politano, però, è costretto ad uscire dopo aver subito un colpo e lascia spazio a Zanoli. Al 26′ Rrahmani salva la porta con un colpo di testa ed evita a Demirovic di calciare in porta.

Al 32′ ancora il kosovaro protagonista con un lancio lungo che trova tutto solo Zerbin. L’esterno dribbla l’avversario, punta la porta ma il pallone viene deviato in angolo. I tedeschi provano a pareggiare ma non ci riescono.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


Torna alla Home
googlenews
facebook


ALTRE NOTIZIE SUL NAPOLI


Prossima Partita

Classifica

ULTIME NOTIZIE

Ultime Notizie