La Campagna Nazionale del Museo Nazionale dell’Emigrazione Italiana Prende il Via

Presentata lo scorso maggio in occasione del compleanno...

Cetara, ragazzo morto tranciato dall’elica di una barca

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un’altra morte nel mare della costa amalfitana dopo la cittadina americana morta la scorsa settimana nel mare di Furore. Un ragazzo e’ deceduto per le ferite provocate dall’elica di una barca.

PUBBLICITA

La vittima con altri due amici aveva noleggiato il natante a Salerno per una giornata in mare. Intorno alle 17, al largo di Cetara, secondo una prima ricostruzione, il ragazzo, tuffatosi in mare troppo vicino alla barca, e’ stato colpito dall’elica.

Ferito anche un amico, mentre il terzo ragazzo era rimasto a bordo ed e’ illeso. Gli uomini della Capitaneria di porto di Salerno hanno recuperato il natante con i due ragazzi a bordo e quello ferito e’ stato portato in ambulanza presso il piu’ vicino ospedale.

Si attende l’arrivo dei sommozzatori per il recupero del corpo del ragazzo morto, prima dell’imbrunire. Indagini in corso per chiarire dinamica e resposabiità.

Da quanto riferisce il sindaco, la vittima si sarebbe trovata al di sotto della chiglia del natante quando l’elica è entrata in funzione in circostanze ancora da chiarire. L’amministrazione comunale di Cetara sta allestendo in porto una task force, coordinata dal suo primo cittadino, con vigili urbani e protezione civile per coadiuvare gli interventi in questa fase d’emergenza.

Lo scorso 3 agosto ad Amalfi Adrienne Vaughan, 45enne statunitense, è morta in circostanze analoghe sbalzata in acqua, a seguito di una collisione, dalla barca su cui si trovava con la famiglia.


CLICCA QUI PER VEDERE ALTRI VIDEO
googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE