Capri senz’acqua: stop agli sbarchi, caos nei porti e rabbia tra i turisti

Capri assediata dalla sete: un guasto alla condotta idrica...

L’armatore russo non paga i lavori, sequestrato megayacht

SULLO STESSO ARGOMENTO

Salerno. Si è conclusa almeno per il momento con il sequestro nel porto di Salerno la traversata estiva dell’Alalya, yacht di 47 metri costruito da una società, con sede nelle isole Cayman, che farebbe capo a un magnate russo.

PUBBLICITA

Lo scrive oggi il quotidiano La Nazione, spiegando che i sigilli all’imbarcazione sono stati posti dalla capitaneria di porto nell’approdo di Marina d’Arechi, su disposizione del tribunale di Salerno.

Il giudice ha accolto l’istanza di un’azienda di motori navali, con sede a Genova e succursale a Viareggio, che lamenta il mancato pagamento dei lavori per il ripristino della sala macchine dello yacht, eseguiti a maggio.

Il credito ammonterebbe a 150mila euro. L’Alalya dopo i lavori è stato in Costa Azzurra e poi ha fatto rotta verso la Campania, fino al porto di Marina d’Arechi dove è stato sequestrato. Il giudice ha fissato l’udienza con la controparte per il 31 agosto.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE