Castellammare di Stabia, arrestato pusher incensurato

Nella notte appena trascorsa, i carabinieri della sezione radiomobile...

I pazienti dell’unità salute mentale dell’Asl Na1 diventano attori

SULLO STESSO ARGOMENTO

Domani in scena con la rappresentazione ‘Accordo diabolico’.

PUBBLICITA

I pazienti dell’Unità Operativa Complessa di Salute Mentale dei Distretti Sanitari di base 29 e 30 dell’Asl Napoli 1 diventano attori e portano in scena (domani alle ore 19) – al Teatro popolare dell’ex OPG “Je So’Pazzo”) la rappresentazione “Accordo diabolico”, a cura del laboratorio teatrale Second-Art. La rappresentazione teatrale è tratta dall’opera “Histoire du soldat” scritta nel 1918 da C.F. Ramuz, con musica di I.F.Stravinskij e, come detto, include un testo recitato dai pazienti del laboratorio teatrale e una parte di musica e canto a cura dei pazienti dei laboratori “Sottovoce” e “Sentire per Creare” del Centro Diurno di Riabilitazione Psicosociale “Gulliver”.

Second-Art è un laboratorio di attività espressivo-teatrali attivo dal 2015, nato da un’idea progettuale della dottoressa Stefania Guerriero, (dirigente psicologo del Centro Salute Mentale Distretto Sanitario di base 30) in collaborazione con la dottoressa Assunta Volpicelli (dell’Unità Operativa Materno Infantile Distratto Sanitario di base 29) per prevenire fenomeni regressivi e di isolamento socio-relazionale nei pazienti con sofferenza psichica grave.

“Dal 2016 ad oggi il laboratorio ha effettuato 14 rappresentazioni, di cui 6 in spazi pubblici cittadini e finalmente – spiega Luisa Russo, capodipartimento della Salute Mentale – dopo il difficile periodo pandemico in cui le attività si sono svolte all’interno del Centro di Salute Mentale del Distretto Sanitario di base n°30, il 6 luglio riprende la sua attività di inclusione sociale e comunitaria nella nostra città con la storia del soldato e della sua anima rappresentata dal violino. Cosicché, come ha scritto C.G.Jung nel 1929, nelle espressioni artistiche si possa vedere l’inesprimibile della nostra epoca”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook
I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE