San Potito, volontari ripuliscono montagna da rottami e carcasse auto

SULLO STESSO ARGOMENTO

Un’intera giornata in montagna a rimuovere rifiuti, tra cui intere auto e numerosi rottami. E’ accaduto a San Potito Sannitico, comune del Casertano situato nell’area montuosa del Matese, dove l’associazione Matese Experience 4×4 ha organizzato una giornata per rimuovere rifiuti ingombranti ferrosi.

Il presidente Giovanni Di Marco ha presentato richiesta al Comune e il sindaco Francesco Imperadore ha autorizzato l’evento mettendo a disposizione dell’associazione una ditta preposta al recupero dei rifiuti raccolti.

Associati e volontari della Protezione Civile si sono dati appuntamento sul Monte Airola, rilievo che sovrasta San Potito, e hanno rinvenuto e rimosso rottami ferrosi, pezzi d’auto, intere carcasse di veicoli.

    “E’ stata un’iniziativa fondamentale – ha commentato Imperadore – ed eccezionale è stato il senso civico dimostrato da tutti coloro che hanno partecipato a questa giornata ecologica, da cui ha tratto beneficio il nostro meraviglioso patrimonio boschivo”.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Sequestro preventivo di 49.800 euro a Castel Volturno: barbiere finto per ottenere il bonus del “Decreto Rilancio&...

    Nell'ambito di un'indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Napoli Nord, la Guardia di Finanza di Frattamaggiore ha eseguito un sequestro preventivo di 49.800...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Follia in Circumvesuviana: una vasca da bagno sui binari a Scafati

    Un atto di inaudita follia ha rischiato di provocare un disastro sulla Circumvesuviana. Una vasca da bagno è stata infatti posizionata al centro dei binari...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE