Napoli, aggressione a un bengalese: arreststi 5 minorenni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Stamane, la Polizia di Stato ha eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare della custodia cautelare in I.P.M. e del collocamento in comunità, emessa dal G.I.P. del Tribunale per i Minorenni di Napoli, su richiesta della Pubblico Ministero Minorile, nei confronti di cinque minori.

I destinatari del provvedimento cautelare sono gravemente indiziati di essere gli autori di una rapina commessa nel marzo scorso ai danni di un cittadino bengalese a cui avrebbero asportato la somma di 2.000,00 euro dopo averlo percosso con calci e pugni.

Al fine di guadagnare la fuga, inoltre, uno di essi non avrebbe esitato a sferrare una pugnalata in pieno torace alla vittima che veniva poi trasportata in codice rosso presso l’ospedale “Cardarelli” per essere sottoposta ad intervento chirurgico d’urgenza.

    Le indagini condotte nell’immediatezza dei fatti, in particolar modo attraverso l’analisi delle immagini estrapolate da alcuni sistemi di videosorveglianza sia pubblici che privati, incrociate con l’individuazione fotografica effettuata dalla vittima e dalle testimonianze rese da soggetti presenti al momento dei fatti, hanno consentito di individuare il gruppo di minorenni e, in particolare, il presunto autore del tentato omicidio.

    Sono, altresì, in corso ulteriori indagini finalizzate ad acclarare l’eventuale responsabilità degli odierni indagati in merito ad analoghi episodi.



    LIVE NEWS

    Campi Flegrei, 1200 edifici ad alto rischio su 4mila valutati

    Ai Campi Flegrei su 4.000 edifici ben 1250 sono...
    DALLA HOME

    Rivolta al Beccaria: 70 detenuti minorenni asserragliati in cortile

    Rivolta al Beccaria: detenuti sfasciano le celle, agenti entrano in azione Un pomeriggio di tensione al carcere minorile Beccaria di Milano. Nel tardo pomeriggio di oggi, diverse decine di giovani detenuti si sono asserragliati nel cortile della struttura, dando inizio a una rivolta. La rivolta al Beccaria è scoppiata intorno alle...

    ULTIME NOTIZIE

    TI POTREBBE INTERESSARE