Al Mav di Ercolano la Festa europea della musica

Venerdì 21 giugno 2024, dalle ore 18 alle 21.30,...

Controlli nella ‘Terra dei fuochi’, sanzioni e una denuncia

SULLO STESSO ARGOMENTO

Proseguono i controlli nella “Terra dei Fuochi” con l’impiego di task force con unità dell’Esercito Italiano e delle Forze dell’Ordine.

PUBBLICITA

Sulla base della programmazione della Cabina di Regia che supporta l’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania, viceprefetto Ciro Silvestro, e sotto il coordinamento delle Prefetture di Napoli e Caserta, sono stati effettuati diffusi controlli, nel corso della scorsa settimana, in particolare sulla corretta gestione dei rifiuti di alcune tipologie di attività imprenditoriali.

Grazie ad un importante dispiegamento di personale e mezzi e di risorse tecniche complementari, risultati di tutto rilievo sono stati conseguiti in reiterate operazioni interforze di “secondo livello”, con l’intervento degli uomini del Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano – su base 19° Reggimento Cavalleggeri “Guide” – assieme ai locali Corpi di Polizia municipale, secondo le direttive definite dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi.

Nell’area metropolitana, a Pomigliano d’Arco, Casoria e Cicciano, dispositivi formati da pattuglie dell’Esercito Italiano e delle Polizie Municipale hanno operato una serie di posti di controllo, con un bilancio complessivo di 39 persone identificate, 39 veicoli controllati, 4 persone sanzionate amministrativamente (complessivamente per circa 2.600 euro).

Altri controlli a Marigliano, con una persona denunciata, tre persone identificate, 15 veicoli controllati, il sequestro di un area di 50 mq e sanzioni comminate per un totale di euro 77.000. In provincia di Caserta, le pattuglie miste hanno operato posti di controllo a Marcianise ed effettuato il controllo di un’autocarrozzeria a Capua, elevando sanzioni per 6.000 euro.

Un ultima operazione ad Aversa ha avuto come obiettivo una fabbrica di scarpe, dove sono risultati presenti 6 lavoratori in nero (di cui uno percettore del reddito di cittadinanza) e un’ulteriore serie di irregolarità: denunciata la titolare per sfruttamento dei lavoratori, con sanzioni per circa 6.000 euro.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE