Napoli, gli abusivi al Mappatella Beach tornano alla carica

Napoli. Dopo le aggressioni verbali e fisiche ai danni...

Al via il Nocera Jazz Festival, dal primo al 15 luglio

SULLO STESSO ARGOMENTO

Ritorna la grande musica tra jazz, soul e pop nel suggestivo scenario del Castello del Parco, del Chiostro di Sant’Antonio e della Curia Vescovile, dal 1° al 15 luglio.

PUBBLICITA

“Torna la grande musica in una grande città” è il Sindaco Paolo De Maio ad annunciare un grande ritorno a Nocera Inferiore. Una delle tradizioni più sentite, quella dei concerti jazz, viene oggi rivisitata per proporre la prima edizione del Nocera Jazz Festival, rassegna di musica jazz e sue contaminazioni di alto profilo, con artisti internazionali, per vivere l’estate in alcuni dei luoghi di arte e cultura più suggestivi di Nocera.

È stato presentato oggi il programma dell’evento, durante la conferenza stampa che si è svolta al Castello del Parco, una delle cornici degli appuntamenti. Si comincia sabato 1° luglio, proprio al Castello del Parco, con un doppio: il primo live set è alle ore 20.00 con Alessandra Tumolillo; alle 20.30 sarà Serena Brancale, cantautrice e polistrumentista pugliese che con il tour invernale ha registrato spesso il sold-out, la protagonista assoluta del palcoscenico.

Il 5 luglio, alle 20.30, salirà sul palco del Castello del Parco l’artista inglese Tony Momrelle, considerato dal The Guardian il nuovo Stevie Wonder. Il 9 luglio, invece, inizio previsto alle 20.15, con l’apertura del duo italo-svedese, composto da Ilaria Capalbo e Fredrik Nordström, a seguire il concerto del cantante e pianista inglese Anthony Strong con il London Jazz Trio.

Doppio appuntamento anche il 12 luglio(ore 20), questa volta a far da scenografia naturale è il Cortile della Curia Vescovile, per ospitare l’artista anglo francese Hannah Featherstone, reduce dal talent show The Voice France, per un’apertura tra jazz, elettronica e gospel; subito dopo sarà il jazz contemporaneo di Andrea Manzoni e il suo New Jazz Trio a dominare la scena con quel suo inconfondibile stile che, secondo la critica, “ricorda l’eclettismo di Esborn Trio e del grande jazz nordeuropeo”.

Il 14 luglio, si ritorna al Castello del Parco, alle 20.30, con il concerto di Chiara Civello, la cantante amata da Tony Bennett e Burt Bacharach. La rassegna si concluderà sabato 15 luglio, al Chiostro di Sant’Antonio, a partire dalle 20.30, con Paolo Fresu e il Devil Quartet per il gran finale tutto dedicato al dialogo costante tra di tromba, flicorno, chitarra, contrabbasso e batteria.

“Sono onorato di poter realizzare una rassegna musicale nella mia città di nascita, con il Sindaco Paolo De Maio e l’Amministrazione Comunale, che ho trovato molto sensibile alle politiche culturali. Un programma con artisti straordinari, tra i più importanti della scena contemporanea, che hanno arricchito la mia esperienza musicale attraverso il jazz e le sue contaminazioni”, ha affermato Mario Berna, direttore artistico del Nocera Jazz Festival, che ha anche ricordato la figura di Franco G. Forte, quale antesignano nocerino nella diffusione della grande tradizione afro-americana a Nocera.

I concerti saranno anticipati dalle visite guidate ai luoghi di valenza storico-architettonica della città che ospitano la rassegna, grazie ai volontari delle associazioni culturali di Nocera Inferiore.

Ringrazio i partner che sostengono l’iniziativa e anche le associazioni che accompagneranno i partecipanti in visite guidate gratuite prima di ogni concerto – ha aggiunto il Primo Cittadino, concludendo con un ricordo – a Elia Pirollo, che ha tracciato il primo solco di questa storia”.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE