Sant’Anastasia, dimessa la piccola Assunta colpita dal proiettile vagante

SULLO STESSO ARGOMENTO

Assunta, la bambina di 7 anni colpita alla testa lo scorso 23 maggio da un proiettile dopo che due giovani pistoleri hanno sparato almeno una decina di colpi contro un bar a Sant’Anastasia, è stata dimessa.

La piccola, che vive con la famiglia nella vicina Pollena Trocchia, e era stata sottoposta immediatamente ad un intervento chirurgico, si trovava all’esterno del bar a mangiare un gelato insieme alla famiglia. Con lei c’erano il padre 43enne, che era rimasto lievemente ferito alla mano e la madre 35enne, che era rimasta ferita all’addome.

Mentre il fratellino di 7 anni è rimasto illeso perché nel momento degli spari era all’interno del bar, dove era in corso una festa tra bambini, con una zia. I due autori degli spari, il 19enne Emanuele Civita già con precedenti penali e il 17enne Giuseppe, figlio di un affiliato al clan D’Avino di Somma Vesuviana, ucciso una dozzina di anni, sono in carcere da una settimana.

LEGGI ANCHE

Rapinatore picchiato da commerciante e clienti

Impazza sui social questo video di una rapina “finita male”. Entra in una ricevitoria armato di pistola e con il volto parzialmente nascosto da un...

Choc in piazza Carità: 3 minorenni molestate in una sala snack: “Vi do 20 euro se mi fate toccare i piedi”

Domenica sera un inquietante episodio è avvenuto a Napoli, a Piazza Carità. Mentre tre ragazzine, sugli 11 anni, erano intente a prendere bibite e snack...

Camorra, stangata ai clan di Pianura: 160 anni di carcere

Il processo al clan camorristico Esposito-Marsicano-Calone, attivo nel quartiere Pianura, nella zona occidentale di Napoli, si è concluso con condanne pesanti per oltre 160...

IN PRIMO PIANO