Pomigliano, a 83 anni rieletto sindaco Lello Russo

SULLO STESSO ARGOMENTO

Lello Russo è per la settima volta sindaco di Pomigliano d’Arco . Il neo sindaco, 83 anni, ha vinto infatti le elezioni al primo turno nella ‘sua’ Pomigliano, ottenendo oltre il 73% delle preferenze nella città considerata, fino a qualche mese fa, roccaforte dell’ex ministro Luigi Di Maio.

“L’alta percentuale di voti ricevuti mi onora – ha detto il neo sindaco – ma mi carica anche di responsabilità che io accetto volentieri e ringrazio tutti i miei concittadini, anche quelli che non mi hanno votato”. Russo è di nuovo sindaco dopo la breve consiliatura di Gianluca Del Mastro, uomo del laboratorio politico M5s-Pd, eletto primo cittadino nel 2020 e sfiduciato lo scorso febbraio.

Alle amministrative di quest’anno, però, i due partiti hanno rinunciato a presentare la propria lista, risultando i “grandi assenti” per il rinnovo del Consiglio comunale. Russo è stato sindaco con il Psi negli anni ’80 e ’90, senatore dal ’92 al ’94. Nel 2010 si ricandida alla guida della città con il centrodestra, vincendo le elezioni e replicando il mandato nel 2015, mettendo fine a quasi un ventennio di amministrazioni di centrosinistra.

    Nel 2020, è “costretto” alla pausa dai due mandati consecutivi e dopo la sfiducia a Del Mastro è ritornato in campo con 11 liste, tra cui il PSI, ottenendo oltre il 73% delle preferenze. Oltre a lui erano candidati Vito Fiacco (Rinascita), Marco Iasevoli (Per), e Salvatore Cioffi (Europa Verde).

    “Vedere i dati su un monitor toglie un poco dell’entusiasmo che c’era prima, quando arrivava il galoppino con i voti, e partiva l’applauso. Qui sono 40 sezioni, e c’erano 40 applausi”. Lo ha detto Lello Russo, neo sindaco, per la settima volta, a Pomigliano d’Arco, che oggi ha atteso i risultati dello spoglio seduto davanti ad un monitor sul quale i propri rappresentanti di lista inviavano i voti di ogni singola sezione.

    Emozionato, ha avuto una parola per ogni sostenitore che arrivava nel comitato per conoscere le eventuali novità, compreso il nipote di 13 anni, e ha riservato un caloroso abbraccio all’amico di lungo corso, l’ex deputato Felice Iossa, che lo ha raggiunto per sostenerlo nell’attesa.

    “Ora l’emozione è legata alla mia età – ha scherzato Russo – ma adesso dobbiamo pensare al duro lavoro che mi attende ma che non mi fa impressione, perchè questo lavoro non pesa a chi lo fa con entusiasmo e ama la propria città come me”. “E’ una grande vittoria socialista – ha commentato Iossa – e Russo è l’unico capace di traghettare questa città verso il futuro, e di farla diventare un giardino alle porte di Napoli”.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Agguato a Scampia: feriti il capo piazza Giancarlo Possente e un amico

    I feriti sono Giancarlo Possente, capopiazza alla "33" per conto degli Abbinante e Pasquale Parziale ritenuto vicino alla Vanella Grassi

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato. Approfitta di questa spinta...

    Camorra: stesa a Pianura contro la casa del boss Antonio Carillo

    Napoli. Prima l'incendio di uno scooter parcheggiato in strada e poi una stesa di avvertimento. Torna la paura, tornano gli spari in via Evangelista...

    Tre omicidi in 10 giorni, maxi blitz a Castellammare e Torre Annunziata

    Tre omicidi in 10 giorni, un fermo e un maxi blitz a Castellammare di Stabia e Torre Annunziata.E' questo il bilancio della recrudescenza di...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE