L'INTERVISTA

Moggi: “Caso plusvalenze, ingiusto penalizzare la Juve. Allegri? Merita la conferma”

SULLO STESSO ARGOMENTO

Penalizzazione Juventus? Non so perché non conosco i libri contabili. Il caso plusvalenze sembra quasi fuori posto, nei regolamenti non è previsto questo illecito”. Luciano Moggi è tornato a parlare del caso plusvalenze e del momento della Juventus dopo l’eliminazione dall’Europa League maturata ieri in semifinale.

“Se la Juve è quotata in borsa ed ha introiti per questo motivo ci può stare. Se arriverà una penalizzazione la riterrò ingiusta, ora decideranno i giudici e vedremo come interpreteranno i fatti e quale sarà la loro sentenza”, spiega l’ex dg bianconero sempre sulle vicende giudiziarie che stanno coinvolgendo la Vecchia Signora.

Moggi ha poi parlato di Allegri e della sua stagione: “Non è in bilico. La Juventus è seconda in campionato ed ha sfiorato la finale di coppa, è mancata solo un po’ di fortuna. Ieri i bianconeri non hanno demeritato – ha detto -. Abbiamo fatto una buonissima partita considerando anche che l’avversario (il Siviglia, ndr) non era una big, avevano una difesa ballerina e la Juve ha impegnato seriamente il loro portiere”.

    Moggi: “Allegri non è in bilico, Juve sfortunata in Europa”

    “Purtroppo il calcio è anche questo, loro hanno segnato un gol in più e andranno in finale. Dispiace perché ieri è stata una delle poche volte che la Juve ha avuto una buona produzione offensiva. Rimane un po’ di amarezza”, aggiunge. “Il fatto che ci sono tre squadre italiane nelle finali europee dimostra sicuramente che i club vivono un buon momento”.

    “Però in questi team la maggior parte dei giocatori sono stranieri, quindi posso immaginare che il ct dell’Italia non sarà felice perché poi fa fatica a mettere su la squadra azzurra. Però – conclude l’ex dg della Juve – per queste società arrivare alle finali è sicuramente motivo d’orgoglio”.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Terremoto Campi Flegrei, Manfredi: “La paura non diventi panico, niente allarmismi”

    "Dobbiamo in tutti i modi evitare che la normale paura, una paura assolutamente comprensibile, una preoccupazione concreta e reale, si trasformi in panico. Per far questo dobbiamo necessariamente informare i cittadini, e noi cerchiamo di farlo nella maniera più ampia possibile. Dobbiamo tutti insieme essere capaci di fare una comunicazione...

    E’ morto Karl-Heinz Schnellinger, ex Milan e Roma. Segnò in Italia-Germania del ’70

    Karl-Heinz Schnellinger, una delle leggende del calcio tedesco degli anni '60 e '70, è morto la scorsa notte all'età di 85 anni presso l'ospedale San Raffaele di Milano. La notizia è stata confermata dalla figlia Birgit. Schnellinger, che viveva in Italia da oltre cinquant'anni, è ricordato non solo per...

    CRONACA NAPOLI