Treno deragliato, chi rinuncia al viaggio avrà rimborso integrale 

SULLO STESSO ARGOMENTO

“In caso di rinuncia al viaggio è possibile richiedere il rimborso integrale del biglietto”. Lo rende noto Trenitalia nel sito dedicato ai problemi alla circolazione dei treni. “Per i passeggeri dell’Intercity 797 è stato disposto il rimborso integrale del biglietto”. E’ invece detto sul sito Fsnews.

Secondo quanto si è appreso, i 160 passeggeri del treno Milano-Salerno erano rimasti fermi dalle 2.30 della notte scorsa in seguito al deragliamento di treno merci tra Castello e Sesto Fiorentino.

“I macchinisti, le uniche due persone a bordo del treno merci, saranno verbalizzati quanto prima” mentre appena appreso dell’incidente “è stata subito informata l’autorità giudiziaria” e sono stati “sequestrati il carrello interessato e il container che trasportava”.

    Così Marco Dalpiaz, dirigente del compartimento della Polizia Ferroviaria della Toscana, parlando del carro merci sviato questa notte a Firenze. “Ci sono accertamenti in corso che saranno riferiti all’autorità giudiziaria – ha aggiunto ai cronisti – Per il momento ci interessava mettere in sicurezza l’area e agire tempestivamente per il treno fermo a Zambra”, l’Intercity notturno Milano-Salerno rimasto senza energia elettrica.

    Per questo convoglio con 160 passeggeri a bordo “è stata fatta giungere una motrice da Bologna che lo ha rimorchiato il convoglio portandolo prima a Prato e poi a Roma e quindi in direzione Salerno dove il treno era diretto”.

    Inevitabili disagi e code anche a Roma Termini a seguito dell’interruzione della circolazione dei treni dopo il deragliamento del convoglio merci alla stazione di Firenze Castello. Attualmente circa un centinaio di persone sono in attesa davanti alle postazioni di Trenitalia nel tentativo di recuperare un nuovo biglietto, mentre i treni registrano ancora ritardi tra i 50 e i 280 minuti.

    Un incremento di presenze sui voli in particolare della direttrice Roma- Fiumicino, da parte dei viaggiatori che, in queste ore, stanno optando sul mezzo aereo come alternativa ai disagi legati ai ritardi ed alla sospensione della circolazione ferroviaria su buona parte della rete italiana, dopo il deragliamento del carro di un treno merci.

    È la fotografia che appare all’aeroporto di Fiumicino, tra alcuni check -in, ad esempio della compagnia Ita, secondo le testimonianze, a campione, di alcuni viaggiatori. “Dovevo partire questa mattina dalla stazione Termini per motivi di lavoro ma il treno è stato soppresso – riferisce un passeggero romano – ho preso un taxi e mi sono diretto qui a Fiumicino ed ora sono in attesa dell’imbarco sul volo Ita per Milano, riuscendo a limitare almeno in parte i disagi, riuscendo a spostare nel pomeriggio degli appuntamenti di lavoro”.

    “Questa mattina alle 7.30 eravamo in stazione e tutti i treni erano cancellati – la testimonianza di un altro uomo d’affari – Abbiamo pensato che l’unica soluzione possibile fosse quella dell’aereo. Siamo riusciti a prendere dei biglietti qui a Fiumicino e tra poco partiremo. Il disagio è stato sia a livello logistico che economico”.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    NAPOLI, la Procura indaga tre medici per la morte, al Monaldi, del neonato venuto alla luce alla clinica Villa Stabia

    Napoli. Un neonato di soli tre giorni è morto all'ospedale Monaldi di Napoli dopo aver contratto un'infezione batterica. I genitori, sconvolti dalla tragedia, hanno presentato una denuncia e la Procura di Napoli ha aperto un'indagine per omicidio colposo in ambito sanitario. Tre medici sono stati iscritti nel registro degli...

    Clan Contini 180 anni di carcere per i 12 imputati dell’operazione “Cartagena”

    Napoli. Dopo l'annullamento della Cassazione, il processo d'appello per i ras e l'ala imprenditoriale del clan Contini si conclude con una serie di "sconti" di pena e condanne complessive per oltre 180 anni di carcere. La Corte d'appello di Napoli ha rideterminato quasi tutte le condanne precedenti, con alcuni casi...

    CRONACA NAPOLI