Salerno, bidoni ‘intelligenti’ grazie al finanziamento del Pnrr

SULLO STESSO ARGOMENTO

Saranno destinati alle utenze non domestiche del food e, poi, anche ai grandi condomini i bidoni carrellati intelligenti che arriveranno a Salerno entro quest’anno grazie a un finanziamento da circa un milione di euro ottenuto con il Pnrr.

E’ stata pubblicata, infatti, dal dipartimento dello sviluppo sostenibile del ministero dell’Ambiente e della Sicurezza energetica la graduatoria delle proposte ammesse a finanziamento relativa alla linea di intervento ‘A’ con i fondi del Piano nazionale di ripresa.

Tra i progetti finanziati c’è anche quello presentato da Salerno Pulita su delega del Comune per un importo di 964mila 350 euro relativo alla dotazione dei nuovi bidoni, che saranno dotati di una serratura elettronica che consentirà di conferire i rifiuti solo al possessore della card associata, di verificare il numero, gli orari e anche la pesatura dei conferimenti.

    Parte di questi contenitori saranno dati anche a grandi condomini dei quartieri cittadini in cui si comincerà a sperimentare l’applicazione della tariffa puntuale alle utenze domestiche sulla base di uno studio di fattibilità che inizierà a breve e finanziato dal Conai.

    progetto finanziato dal ministero è prevista inoltre anche l’installazione di sistemi di controllo degli accessi e di ammodernamento dei sistemi di pesatura nei centri di raccolta comunale Fratte e Arechi.

    “Andiamo di fatto nella direzione dell’efficientamento della raccolta, ma soprattutto nella direzione della tariffazione puntuale”, sottolinea l’amministratore unico di Salerno Pulita, Enzo Bennet, ricordando che “siamo stati selezionati anche da Conai per uno studio di fattibilita’ per arrivare alla tariffa puntuale a Salerno. La tecnologia ci aiuta molto e la stiamo sfruttando molto in tutti i settori”.

    “Questi carrellati – spiega – ci consentiranno di capire anche le abitudini perché si potranno aprire solo con una card, ci daranno il numero di conferimenti che viene effettuato, saranno predisposti anche per la pesatura, che rappresenta un passaggio per la tariffazione puntuale”.

    “Partiamo con le utenze non domestiche del food e del beverage, che sono le attività commerciali che prevalentemente producono rifiuti perché sono aperte al pubblico, per poi passare ai condomini più numerosi“, anticipa il manager, evidenziando che si tratta di “un progetto pilota” e che “l’obiettivo del Pnrr è stato anche quello di aiutare l’avvio di una serie di attività, tra cui la tariffazione puntuale”.

    “Nell’ambito del progetto c’è anche l’ammodernamento dei nostri centri comunali di raccolta”, rammenta Bennet, confermando che “noi siamo già pronti per la realizzazione di questo progetto con l’invio delle card che consentono accessi automatizzati e sistemi di pesatura innovativi proprio nell’ottica della card con i premi che abbiamo immaginato, che oggi sono premi e domani dovranno essere risparmi sulla Tari”.

    Quanto ai bidoni intelligenti, Bennet assicura che “sicuramente entro la fine di quest’anno saranno in città”. Per il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, gli innovativi bidoni assicureranno, tra l’altro, “un sempre maggior decoro nelle strade cittadine”.

    Il finanziamento accordato alla città di Salerno dal ministero dell’Ambiente – rileva – testimonia la validità del progetto presentato e, più in generale, l’ottimo lavoro che l’Amministrazione comunale e Salerno Pulita stanno svolgendo sul tema della raccolta differenziata”. Soddisfazione viene espressa anche dall’assessore comunale all’Ambiente, Massimiliano Natella.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    telegram

    LIVE NEWS

    Napoli, l’operaio morto a Capodichino doveva andare in pensione a settembre

    Napoli. Antonio Russo sarebbe dovuto andare in pensione a...

    DALLA HOME

    Napoli, l’operaio morto a Capodichino doveva andare in pensione a settembre

    Napoli. Antonio Russo sarebbe dovuto andare in pensione a settembre. Secondo una prima ricostruzione della Filca Cisl all'origine della tragedia ci sarebbe un malfunzionamento del treno che stava portando i tre nel tunnel. Era uno storico iscritto alla Filca Cisl. Il segretario del sindacato, Massimo Sannino:"Era un lavoratore esperto, ben...

    De Laurentiis: “Politica non ferma violenza negli stadi per non perdere voti”. Lo sfogo: “Serie A? Portata avanti da 6-8 squadre, urge riforma”

    Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, è intervenuto con la sua consueta energia e schiettezza durante un'audizione al Senato, affrontando diverse tematiche critiche della gestione del calcio italiano, dal format dei campionati ai problemi finanziari e alla violenza negli stadi. De Laurentiis ha denunciato la complicità dei governi passati...

    CRONACA NAPOLI

    TI POTREBBE INTERESSARE