Camorra, omicidio per errore a Ponticelli: la famiglia Imperatore si costituirà parte civile

SULLO STESSO ARGOMENTO

Si costituirà parte civile la famiglia di Antimo Imperatore, l’operaio di 55 anni ucciso per errore nel corso dell’agguato di camorra scattato il 20 luglio 2022 in un “basso” del rione Fiat di Ponticelli, a Napoli.

Il vero obiettivo di quel raid era Carlo Esposito, ritenuto legato al clan De Micco-De Martino, ucciso dal sicario che assassinò anche Imperatore, impegnato a montare una zanzariera, che con la camorra non aveva nulla a che fare. Lo rende noto l’avvocato Alessandro Motta, legale di Annunziata Lepre e di Imma Imperatore, rispettivamente moglie e figlia della vittima.

 Il pentito Antonio Pipolo si è accusato l’omicidio

L’altra figlia di Antimo Imperatore, Filomena, è difesa dall’avvocato Concetta Chiricone. A sparare, per sua stessa ammissione, fu Antonio Pipolo (diventato collaboratore di giustizia) imputato per quel duplice omicidio. Pipolo si consegnò alle forze dell’ordine lo stesso giorno del duplice omicidio e confessò di essere stato lui a sparare.



    L’udienza preliminare è in programma domani, nel Nuovo Palazzo di Giustizia di Napoli davanti al giudice Anna Tirone. A indagare su quell’agguato costato la vita a Carlo Esposito e ad Antimo Imperatore, furono i carabinieri coordinati dalla Procura di Napoli (pm Simona Rossi e Antonella Fratello).

    (nella foto il luogo dell’agguato e da sinistra il killer Antonio Pipolo, la vittima designata Carlo Esposito e la vittima innocente Antimo Imperatore)


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Ecco le estrazioni del Lotto di oggi 18 aprile: BARI 13 39 14 70 78 CAGLIARI 67 65 03 87 63 FIRENZE 85 90 19 67 78 GENOVA 60 81 39 33 13 MILANO 90 01 83 11 88 NAPOLI 18 12 80 29 19 PALERMO 50 83 40 24 12 ROMA 74 48 75 65 37 TORINO...
    Importantissima decisione delle Sezioni Unite della  Suprema Corte di Cassazione: cancellate milioni di intercettazioni in tutta Italia
    Palazzo Reale di Napoli si prepara ai ponti di primavera e alla grande affluenza turistica in città organizzando una serie di aperture straordinarie e di iniziative per implementare l’offerta culturale al pubblico. Sabato 20 torna l’iniziativa Il sabato dei depositi, aperture straordinarie del terzo sabato del mese, con una visita...
    L’iniziativa si aggiunge alle altre date simboliche per il Paese: 4 novembre e 2 giugno

    IN PRIMO PIANO