Giornaliste e troupe della Rai aggredite a Pontecagnano

SULLO STESSO ARGOMENTO

Giornaliste e troupe della Vita in Diretta e di Ore 14 sono state oggetto di una aggressione a Pontecagnano, in provincia di Salerno, dove stanno seguendo gli sviluppi sull’omicidio di Marzia Capezzuti.

Lo rendono noto l’Usigrai e il cdr della Direzione editoriale per l’offerta informativa. “Con minacce, sputi e spintoni – fanno sapere – si è cercato di fermare chi fa informazione al servizio dei cittadini”. Il sindacato dei giornalisti della Rai e il cdr Deoi sono al fianco delle redazioni e dei colleghi e chiedono che vengano fermati i responsabili dell’aggressione.

Il movimento “Giornalisti uniti per la Campania ” esprime solidarietà alle giornaliste Barbara Di Palma (La Vita in diretta) e Tatiana Bellizzi (Ore 14) che sono state aggredite oggi a Pontecagnano (Salerno), dove erano impegnate per realizzare un servizio sulla morte di Marzia Capezzuti.


Torna alla Home

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui


Operaio di Casoria morto in un’azienda di Marcianise: aperta un’inchiesta

La Procura di Santa Maria Capua Vetere indaga per omicidio colposo su un infortunio mortale sul lavoro avvenuto l'11 aprile scorso in un'azienda della zona industriale Nord di Marcianise (Caserta), dove ha perso la vita l'operaio Carlo Amendola, 53enne di Casoria L'uomo è stato travolto da un macchinario, riportando gravi...

Afragola: bambino autistico presente a scuola e centro riabilitativo contemporaneamente, la madre denuncia

Un bambino autistico di Afragola risultava presente a scuola e al centro di riabilitazione contemporaneamente, durante le ore delle sue terapie. A denunciare la vicenda è la madre del piccolo Andrea, già vittima di discriminazione in una scuola paritaria del comune qualche anno fa. Doppie presenze e attività fantasma: "Mio figlio...

Truffa un 91enne a Biella e scappa in treno: fermato napoletano

Un uomo proveniente da Napoli viaggia fino a Biella con l'intento di ingannare un anziano attraverso la simulazione di un incidente fittizio. Approfittando della buona fede della vittima, il truffatore riesce a convincerlo a consegnargli una somma di denaro sotto falso pretesto. Tuttavia, grazie alla rapida indagine condotta dai carabinieri...

 Aversa, aveva il foglio di via: sorpreso di nuovo a spacciare. Arrestato

I Carabinieri della Stazione di Aversa, nell'ambito dei servizi di controllo del territorio, hanno arrestato un 35enne di Sant'Arpino per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, già noto alle forze dell'ordine e con precedenti per spaccio, era da tempo sotto osservazione da parte dei Carabinieri...

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE