Napoli, apre il drappello di polizia all’ospedale Pellegrini ma solo fino all’una di notte

SULLO STESSO ARGOMENTO

Napoli. Un ufficio proprio davanti alla porta d’accesso alla sala del pronto soccorso.

E’ tornata così, oggi, la polizia all’Ospedale Pellegrini, nel cuore di Napoli. Dall’inizio del 2023 ci sono state già dieci aggressioni a medici e infermieri dell’Asl Napoli1. L’ultimo episodio proprio al Pellegrini, lo scorso 21 febbraio scorso quando un 27enne dei Quartieri Spagnoli, il cui padre era deceduto per un infarto, aggredì i medici e gli infermieri provocando, tra le varie conseguenze, un trauma cranico al viso di uno dei sanitari.

Un episodio di violenza, l’ennesimo, dopo il quale è scattata la presenza di un agente di polizia sul posto. Una squadra di agenti di polizia, stamattina alle dieci era al pronto soccorso per organizzare l’ufficio, una poliziotta era già al lavoro da stamattina. L’ufficio di polizia resterà aperto da oggi con un poliziotto alla volta di guardia, pronto a intervenire su piccole cose ma anche per chiamare la pattuglia del commissariato di Montecalvariop che si occupa del presidio.

    Tre i turni quotidiani: dalle 7 alle 13, dalle 13 alle 19 e dalle 19 all’1 di notte. Già stamattina i pazienti e i parenti hanno notato la presenza della polizia nelle ore in cui c’erano circa venti persone in attesa all’esterno della sala codice verde e giallo e già qualcuno nervoso: un anziano a cui avevano appena detto di aspettare ha protestato ad alta voce, facendo anche ironia sul nuovo ufficio di polizia, urlando “mo’ mi mettono le manette”.

     Tre turni per il drappello all’ospedale Pellegrini

    Tra i medici dell’ospedale c’è una prima soddisfazione per l’apertura dell’ufficio che mancava da alcuni anni, ma anche una prima delusione per la chiusura notturna dell’ufficio. “Qui la notte – spiega un medico che preferisce restare anonimo – ci sono le ore più difficili, nella storia del Pellegrini arrivano persone ferite da arma da fuoco, persone che hanno preso molta droga.

    Affrontiamo situazioni difficili con amici e parenti che arrivano in gruppi di notte”. In attesa di un possibile prolungamento h24 della presenza della polizia, il piano va avanti anche progettando con nuovi posti di polizia che dovrebbero essere istituiti a breve anche nei pronto soccorso di Cardarelli, Ospedale del Mare e dell’ospedale pediatrico Santobono.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Amianto in Fincantieri di Castellammare: risarcimento di 140mila euro a operaio di Scafati

    Risarcimento da 190mila euro per un ex operaio Fincantieri di Castellammare di Stabia Un ex operaio della Fincantieri di Castellammare di Stabia ha ottenuto...

    Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 22 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: Oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a portare a termine...

    I passi di Zoe, concerto Jazz alla Casa del Mandolino a Napoli

    Concerto Jazz alla Casa del Mandolino e delle Arti del Mediterraneo La Casa del Mandolino e delle Arti del Mediterraneo è uno spazio multidisciplinare...

    Clan Vanella Grassi: morto in carcere il boss Vincenzo Esposito, detto ‘o Porsche

    Vincenzo Esposito, noto come ‘o Porsche, boss della Vanella Grassi, è morto in carcere a Parma, dove era detenuto da tempo. Secondo fonti investigative,...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE