Italia Inghilterra, il ministro Abodi: “Questione sicurezza? Voglio pensare positivo”

SULLO STESSO ARGOMENTO

“L'ordine pubblico è un tema delicato, non è un tema solo nazionale. Ma su oggi a voglio pensare positivo”. Lo ha detto il ministro per lo Sport e i giovani Andrea .

Il ministro è intervenuto ai microfoni di “24 Mattino” su Radio24 alla domanda se teme scontri in vista della partita di oggi tra Italia e Inghilterra, in programma allo stadio di Napoli.

Abodi: “Problema scontri va al di là del calcio, è teppismo”

Il problema “va al di là del calcio, si tratta di disagio giovanile, di teppismo. Sarà una partita con tutto il suo fascino” anche per la scenografia dello stadio, ha aggiunto.

    Abodi: “Italia-Inghilterra a Napoli? Voglio pensare positivo”

    “Per stasera voglio pensare positivo, confido nella capacità di gestione dell'ordine pubblico”, ha sottolineato il ministro. Il divieto di trasferta per i tifosi “è una sconfitta ma non è una resa, è una scelta frutto dell'intelligence del nostro Paese e di quelle degli altri Paesi, bisogna avere fiducia in chi regola l'ordine pubblico”.

    “Anche il divieto della trasferta è uno strumento che va utilizzato fino a quando non riusciremo a dare la possibilità alle persone di andare allo stadio tranquillamente”, ha aggiunto.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    telegram

    Bimbo di 5 mesi muore azzannato dal pitbull di famiglia

    Un'immane tragedia ha colpito la comunità di Palazzolo Vercellese. Un bambino di soli cinque mesi è morto dopo essere stato azzannato da un cane di grossa taglia, un pitbull, all'interno della sua abitazione. I soccorsi sono stati immediati, ma purtroppo per il piccolo non c'è stato nulla da fare. Il...

    L’allarme di Arcigay: 149 casi di violenza o discriminazione nell’ultimo anno

    Nell'ultimo anno sono stati registrati 149 casi di violenze o discriminazioni ai danni di persone LGBTQI+, con una media di uno ogni due giorni. L'allarme e i dati sono forniti da Arcigay, che tiene il conto degli articoli di stampa e, in occasione della giornata internazionale contro l'omofobia, la...

    IN PRIMO PIANO