Detenuta di Portici morta in carcere a Parigi: aperta un’inchiesta

SULLO STESSO ARGOMENTO

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione alla morte, che risale al 21 gennaio scorso, di Gilda Ammendola, la 32enne trovata impiccata in carcere a Parigi dove era stata trasferita dopo un arresto.

PUBBLICITA

In base a quanto si apprende i pm di piazzale Clodio indagano per istigazione al suicidio e avrebbero disposto l’autopsia della donna che è originaria di Portici.

L’esame autoptico dovrebbe svolgersi la prossima settimana a Napoli dove, nel frattempo, è stata trasferita la salma.

La procura di Roma ha avviato una indagine alla luce di un esposto presentato dai familiari della 30enne, assistiti dall’avvocato Domenico Scarpone, col quale chiedono di fare chiarezza su quanto avvenuto nel penitenziario di Fleyry-Merogis a Parigi.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE