Pubblicita

< Tutte le notizie

Caserta, truffa del falso nipote: i carabinieri denunciano due persone

In Formicola, i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un 18enne ed un ed un 17enne di Napoli, ritenuti responsabili di […]

truffa falso nipote
PUBBLICITA

In Formicola, i carabinieri della locale Stazione hanno deferito in stato di libertà un 18enne ed un ed un 17enne di Napoli, ritenuti responsabili di truffa in concorso.

Nella serata di ieri, a seguito di diverse segnalazioni di due persone sospette che, a bordo di ciclomotore, si aggiravano in quelle vie de pisa e morisani, i carabinieri della locale Stazione si sono posti alla loro ricerca fino ad individuarli e fermarli, per un controllo, in via cantiello.

In quel frangente è giunto, proveniente dalla propria abitazione ubicata nelle immediate vicinanze, un 89enne del posto che ha riferito ai militari dell’Arma di essere stato vittima di truffa ad opera di uno dei due soggetti appena fermati ed in particolarte ad opera di quello che poi è risultato essere maggiorenne.

Nello specifico la vittima ha riferito alla pattuglia dell’Arma, prima verbalmente e poi formalizzando denuncia querela presso locale il Comando Stazione, di aver ricevuto, poco prima, una telefonata da parte di colui che credeva essere il nipote che gli aveva chiesto di consegnare la somma di 1.800,00 € ad un corriere che sarebbe giunto presso la sua abitazione da li a poco per consegnargli un plico contenente un computer.

La vittima ha anche aggiunto ai carabinieri che, subito dopo aver ricevuto la telefonata si è recato presso lo sportello bancomat dell’ufficio postale dove ha prelevato la somma di € 600 (il massimo consentito) consegnandola al giovane che si è presentato presso la sua abitazione fingendo di essere il corriere mandato dal nipote.

A seguito di perquisizione personale, i militari dell’Arma hanno rinvenuto la somma di 600 € che è stata restituita alla vittima.

I due sono stati quindi denunciati in Stato di libertà ed il minore affidato ai genitori.

COMMENTA

LEGGI ANCHE

IN PRIMO PIANO

PUBBLICITA