Salernitana, Nicola: “A Verona esame difficile”. Paura per Bonazzoli in allenamento

SULLO STESSO ARGOMENTO

“Abbiamo deciso di fare la rifinitura davanti al nostro pubblico per iniziare a vivere già da oggi il clima partita e sentire il sostegno dei nostri tifosi”. Così Davide Nicola, allenatore della Salernitana, ha presentato la sfida-salvezza di domani sera a Verona, con la squadra che ha svolto la seduta di rifinitura a porte aperte.

Salernitana, allenamento a porte aperte: paura per Bonazzoli

Un migliaio i sostenitori che hanno riempito la Curva Sud dell’impianto di via Allende, provando a trasmettere la carica ai calciatori. “Ci devi credere” e “Tu non sarai mai sola”, alcuni degli slogan urlati dalla tifoseria granata.

Paura per Bonazzoli che al primo cross si è scontrato con il giovane portiere lituano Laukzemis in prova: un colpo al volto. Soccorso dallo staff sanitario, l’ex doriano è poi rientrato e ha proseguito regolarmente la seduta.

    “Verona squadra aggressiva, sarà esame difficile”

    “Oggi faremo le ultime valutazioni per capire chi giocherà domani dall’inizio – ha detto Nicola -. Il Verona è una squadra aggressiva, attuano una forte pressione quindi dovremo essere bravi a girare velocemente la palla e sfruttare gli spazi che si libereranno. Vogliamo proporre le nostre idee per fare bene”.

    “Dobbiamo avere capacità di esprimere noi stessi mantenendo un livello di consapevolezza ed entusiasmo elevatissimo per conquistare ciò che vogliamo”. Il tecnico dei campani ha spiegato che “in settimana abbiamo lavorato su diverse soluzioni anche in funzione di come stanno gli avversari in campo”.

    “Dobbiamo essere pronti ad opporci e a proporre gioco. A noi interessa essere nella partita dall’inizio alla fine perché è uno scontro diretto e abbiamo una grande opportunità. Per le ultime scelte di formazione guarderò la settimana di lavoro, ci sono giocatori che hanno sempre giocato e altri un po’ meno”.

    “Siamo una squadra a cui piace avere il pallone tra i piedi, dobbiamo migliorare nella conquista degli spazi per raggiungere la porta avversaria nel più breve tempo possibile”.

    Nicola ha, infine, parlato della situazione infermeria: Gyomber si è allenato con noi, ha un minutaggio molto ridotto ma ha una mentalità importante quindi può darci una grande mano e sarà con noi. Mazzocchi si sta avvicinando al rientro in gruppo, Fazio e Maggiore stanno aumentando l’intensità di lavoro”.


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024

    Oroscopo di oggi 15 aprile 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete (21 marzo - 19 aprile): Potresti sentirti particolarmente energico ed entusiasta oggi. Questa è una grande giornata per iniziare nuovi progetti o per fare progressi significativi nei tuoi obiettivi attuali. La tua creatività sarà al top,...

    Il video della violenta aggressione ad Antonio Morra e il pugno che gli ha causato la morte

    Le immagini riprese dalle telecamere di sorveglianza del Mandela Forum la sera di giovedì sono chiare: una discussione,  un pugno e una caduta dalle scale. Così ha perso la vita Antonio Morra, 47 anni, originario di Napoli ma residente a Pistoia: è stato aggredito dopo il concerto dei Subsonica...

    Sciame sismico anche sul Vesuvio, scossa in serata di magnitudo 2.1

    Una domenica bestiale: e non è certo quella cantata anni fa da Fabio Concato. E' quella che hanno vissuto tutti i cittadini dei comuni dei Campi Flegrei e di buona parte della città di Napoli. Poi nei pomeriggio ci si è messo anche il Vesuvio. Perché anche l'area del Vesuvio...

    Nisida, rimossi gli ormeggi abusivi dai fondali

    “Ringrazio la Capitaneria di Porto e l’Autorità di sistema portuale di Napoli per aver coordinato sabato mattina un intervento importante sul litorale di Nisida grazie al quale sono stati rimossi dai fondali diversi ‘corpi morti’ utilizzati dagli ormeggiatori abusivi per ancorare le barche dei loro clienti. Grazie a questa...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE