Caccia al ras del clan Beneduce-Longobardi evaso dal carcere di Livorno

E' caccia all'uomo in Toscana dopo l'evasione dal carcere...

Naufragio migranti a Crotone: fermati altri due presunti scafisti

SULLO STESSO ARGOMENTO

Altre due persone sarebbero state fermate, secondo indiscrezioni raccolte in ambienti giudiziari, con l’accusa di essere stati gli scafisti dell’imbarcazione che ieri mattina si è infranta contro una secca davanti la costa di Cutro, nel Crotonese, con la conseguente caduta in mare dei migranti che si trovavano a bordo.

PUBBLICITA

È un cittadino pakistano il secondo presunto scafista del barcone sottoposto a fermo dalle forze dell’ordine. Il terzo sospettato, invece, non è stato ancora rintracciato.

Le vittime accertate del naufragio, al momento, sono 59, tra cui molti bambini, e sono decine i dispersi. Ottanta le persone che si sono salvate. Le due persone che sarebbero in stato di fermo si aggiungono a quella di nazionalità turca già bloccata, con la stessa accusa, nella giornata di ieri.

Saranno sentiti nelle prossime ore dagli inquirenti alcuni dei superstiti del naufragio avvenuto ieri davanti la costa del Crotonese.

E, oltre al presunto scafista di nazionalità turva già fermato ieri, altre due persone sono state fermate nelle scorse ore e la loro posizione è attualmente al vaglio degli inquirenti.

La procura della Repubblica, che ha aperto un fascicolo per disastro e omicidio colposo plurimi oltre che per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, intende ricostruire le dinamiche della vicenda, a partire dal numero esatto di migranti a bordo dell’imbarcazione, delle modalità in cui è avvenuto il naufragio e soprattutto per accertare le responsabilità dei presunti scafisti che erano al governo del barcone partito quattro giorni fa da Izmir in Turchia.


LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

googlenews
facebook


I FATTI DEL GIORNO

ULTIME NOTIZIE

TI POTREBBE INTERESSARE