Il Napoli passa anche a La Spezia e spicca il volo: +16 in vetta

SULLO STESSO ARGOMENTO

Il Napoli infila l’ennesima vittoria del proprio campionato e sbanca anche il Picco di La Spezia. Gli azzurri salgono a quota 56 punti in classifica, momentaneamente a +16 sulle inseguitrici.

PUBBLICITA

Spalletti, nessun esperimento. Gotti lancia Shomurodov

Nessun esperimento per Spalletti, a caccia di un nuovo allungo in vetta. Meret in porta, Kim e Rrahmani centrali con Di Lorenzo e Mario Rui terzini. A centrocampo spazio ai fedelissimi: Lobotka con Zielinski e Anguissa. I soliti Kvaratskhelia e Osimhen fanno coppia in attacco con Lozano a destra, anche questa volta preferito a Politano dal 1′.

Tante assenze per Gotti, che lancia subito il nuovo arrivato Shomurodov in coppia con l’attaccante napoletano Verde. In porta Dragowski, difesa a tre con Ampadu, Caldara e Nikolaou. A centrocampo Amian e Reca sono gli esterni con Bourabia, lo stabiese Esposito e Agudelo a completare la mediana nel 3-5-2.

Primo tempo senza reti, si va a riposo sullo 0-0

Lo Spezia parte forte con Agudelo, ma dopo una prima sfuriata è il Napoli a prendere il controllo delle operazioni e a fare la gara. Al 10′ Caldara rischia l’autogol in anticipo su Osimhen su un cross apparentemente innocuo di Mario Rui, pochi istanti dopo è quindi Di Lorenzo in anticipo su tutti di testa su calcio d’angolo a sfiorare la rete del vantaggio.

Molto attivo nei suoi è Kvaratskhelia, che si rende protagonista sulla sinistra con vari dribbling e giocate per innescare Osimhen e compagni, senza però trovare lo spunto decisivo. Il georgiano ci prova con il destro da dentro l’area al 37′, ma non trova la porta. Si va a riposo sullo 0-0.

    La sblocca Kvara dal dischetto, poi doppietta di Osimhen

    La prima mossa di Spalletti a inizio ripresa è Politano per Lozano: è proprio un lancio per l’italiano a generare l’azione che porta al calcio di rigore in favore del Napoli per un fallo di mano di Reca. Dal dischetto Dragowski intuisce ma non basta: Kvaratskhelia insacca l’1-0 e porta avanti i suoi.

    Il Napoli dunque si sblocca e va in controllo, andando poi subito vicino al raddoppio con lo Osimhen e ancora Kvara. Il 2-0 non si fa attendere e porta la firma del solito Victor: il nigeriano svetta di testa e anticipa un maldestro Dragowski in uscita su un campanile in area, chiudendo virtualmente la pratica al 69′.

    Lo Spezia va in totale confusione e Osimhen punisce ancora al 72′: è Kvaratskhelia a mandarlo in porta dopo aver recuperato un pallone al limite dell’area, il nigeriano a porta sguarnita fa quindi doppietta e 3-0.



    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui

    Giovanni Di Lorenzo, capitano del Napoli, non ci sta e reagisce duramente alle insinuazioni del Corriere del Mezzogiorno che ha messo in dubbio la gastroenterite che lo ha tenuto fuori dalla trasferta di Firenze. Attraverso il suo profilo ufficiale su Instagram, Di Lorenzo ha...

    Prossima Partita

    Classifica

    IN PRIMO PIANO

    Ultime Notizie

    M5S, il progetto dell’avv. Mancino per la rivoluzione dello stadio Maradona

    L'Avvocato Lelio Mancino, candidato alle prossime elezioni europee per il Movimento 5 Stelle, promuove una rivoluzione per restituire dignità alla città di Napoli e portare nuova gloria all'Avvocatura Napoletana. La sua proposta mira a mettere fine all' usurpazione del tempio del calcio, lo Stadio Diego Armando Maradona, da parte dei mercanti, affinché ritorni a essere un simbolo di orgoglio...