Vandali all’Autostazione Avellino, danni a pedana per disabili

SULLO STESSO ARGOMENTO

Vandali all’Autostazione Avellino, danni a pedana per disabili Acconcia: “Atto ignobile, delinquenti e incivili”.

“Delinquenti e incivili. Fino a pochi giorni fa lamentavano l’assenza di servizi nell’area di piazzale degli Irpini invocando un terminal degno di tale nome.

Dieci giorni dopo l’entrata in funzione a pieno regime dell’autostazione, registriamo gesti ignobili. Hanno rotto finanche la pedana che consente l’accesso alla sala viaggiatori ai diversamente abili, dimostrando mancanza di rispetto verso quelle persone che hanno bisogno di questi servizi. Un atto ignobile, che qualifica gli autori per ciò che sono”.

    È il commento dell’Amministratore unico di Air, Anthony Acconcia, rispetto agli atti vandalici che ignoti hanno perpetrato ai danni dell’autostazione di via Fariello ad Avellino. Nei giorni scorsi l’azienda era stata costretta a più riprese a fare intervenire i tecnici per ripristinarne l’uso delle scale mobili, manomesse.

    Sulle banchine sono state prese di mira le colonnine per la ricarica di smartphone e laptop: una è stata divelta, all’altra sono stati letteralmente strappati i cavi. Nella sala viaggiatori, invece, i vandali hanno prima messo fuori uso la pedana per consentire l’accesso ai disabili e poi hanno portato via la chiave di azionamento.

    Infine, l’asportazione delle scritte dai muri e gli immancabili “decori” nei bagni. In queste ore gli addetti in servizio presso l’autostazione stanno verificando i filmati delle telecamere per cercare di individuare i presunti responsabili e consegnare le immagini alle Forze dell’ordine.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Napoli, tragedia di San Giovanni a Teduccio, raccolta fondi on line per i figli rimasti orfani

    È partita una raccolta fondi organizzata da Antonio Molisso sulla piattaforma  GoFundMe per aiutare i figli della coppia di san Giovanni a Teduccio morta...

    Al Museo-FRaC Baronissi presentazione del libro ‘Poetiche Impertinenze’, di Rossella Nicolò e Giancarlo Cav...

    Venerdì 23 febbraio alle ore 18:30, nel Salone della conferenze del Museo-FRaC Baronissi, sarà presentato il libro di Rossella Nicolò e Giancarlo Cavallo POETICHE...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE