Tragedia della miseria a Trecase: tenta di fare esplodere il palazzo con i parenti perché non lo hanno aiutato

SULLO STESSO ARGOMENTO

Mancata tragedia della miseria alla vigilia del nuovo anno: un uomo disperato e senza soldi ha tentato di far esplodere un palazzo a Trecase.

Un uomo, che non aveva neanche più i soldi per comprare un pezzo di pane, aveva deciso di farla finita facendo esplodere il palazzo con tutti i suoi parenti che non lo avevano aiutato.
I carabinieri di Torre Annunziata del nucleo Nor si stanno attivando fattivamente affinché si trovi una soluzione al suo disagio insieme con l’avvocato Coda lo ha rappresentato.

Il pm Ambrosino della Procura di Torre Annunziata non ha disposto alcuna misura cautelare perchè ha capito che la situazione era frutto di un disagio profondo che solo con l’aiuto delle istituzioni potrà superare. Grande disponibilità da parte dei militari del Nor di Torre Annunziata che hanno fatto di tutto per aiutare l’uomo e superare in questi giorni di festa così speciali questo momento di grande difficoltà.



LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui




LEGGI ANCHE

Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

Ordine dei Geologi: “A Napoli urgente indagine sul sottosuolo”

L'Ordine dei Geologi della Campania ha sollecitato un puntuale monitoraggio del territorio napoletano, iniziando dai quartieri più a rischio come il Vomero, in seguito...

Vandali lanciano sasso contro autobus a Bacoli, nessun ferito

Un recente episodio di vandalismo ha colpito nuovamente i mezzi di trasporto pubblico nella serata di ieri, nel Comune di Bacoli, situato nella provincia...

Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

IN PRIMO PIANO

LE VIDEO STORIE