Follia a Pagani, scontri tra tifosi locali e della Casertana e pullman in fiamme. FOTO e VIDEO

SULLO STESSO ARGOMENTO

Caos totale nelle strade di Pagani nelle ore che hanno preceduto il fischio d’inizio della gara tra Paganese e Casertana, match valido per la 20esima giornata del gruppo G del campionato di Serie D.

Scontri a Pagani, pullman dei tifosi della Casertana in fiamme

All’arrivo della squadra ospite allo stadio “Marcello Torre” in vista dell’incontro, i due gruppi di tifosi sono venuti a contatto all’esterno dell’impianto. Ci sono stati scontri con lancio di oggetti e fumogeni in strada.

Poco più tardi un pullman, con tutta probabilità quello dei tifosi della squadra ospite, è stato dato alle fiamme. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco per spegnere l’incendio e l’ambulanza per eventuali feriti.

    Paganese Casertana iniziata regolarmente alle 15.30

    La gara, nonostante i tafferugli all’esterno dello stadio, è iniziata regolarmente alle ore 15:30. Dagli spalti del “Torre”, tra l’altro, è visibile un’altissima colonna di fumo nero proveniente proprio dal pullman incendiato.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Crollo di Firenze, recuperato il corpo dell’ultimo disperso

    Nel cantiere di via Mariti a Firenze, il corpo dell'ultimo disperso è stato recuperato dai vigili del fuoco e successivamente affidato all'autorità giudiziaria per...

    Arrestato a Capodichino boss latitante di Taranto: stava fuggendo in Spagna

    Giuseppe Palumbo, un boss latitante di 35 anni della città di Taranto, è stato arrestato dalle forze dell'ordine al momento in cui stava per...

    Nola, fatture false: sequestrati circa 8 milion i di euro a società di commercio alcolici

    Stamane i militari del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria della Guardia di Finanza di Napoli hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo emesso dal Giudice...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE