🔴 ULTIME NOTIZIE :

Trema ancora la Sicilia, terremoto nella notte a Siracusa dopo Catania

La scossa di terremoto di magnitudo 2.9 nella notte a Siracusa . A Catania invece in molti hanno trascorso la notte in strada dopo la scossa di ieri sera di magnitudo 4.1

terremoto siracusa

    Trema ancora la Sicilia, nella notte un Terremoto di magnitudo 2.9 e’ stato registrato n alle 4.46, dagli strumenti dell’Ingv, 5 chilometri a nordest di Rosolini, in provincia di Siracusa. Il sisma e’ stato localizzato a una profondita’ di 8 chilometri.

    La scossa segue di alcune ore quella più pesante registrata a Catania nella serata di ieri e avvertita dalla popolazione , in molti hanno passato la notte in strada in auto.

    La scossa di magnitudo 4.1 e’ stata avvertita questa sera alle 21 e 26 a dieci chilometri di profonita’ e a 4 chilometri a sud est da Mazzarrone, ultimo paese della provincia di Catania, vicino a quella di Ragusa. Il sisma e’ stata avvertito in molti centri della Sicilia orientale: in tanti sono usciti in strada.

    “Da un primo sopralluogo, eseguito insieme a carabinieri e agenti della polizia municipale, non si segnala alcun danno a cose e persone. C’è stato un grande spavento. In alcune abitazioni sono caduti mobili e suppellettili, ma non ci sono stati grossi problemi”.

    Così, a RaiNews24, il sindaco Giovanni Spata di Mazzarrone, nel Catanese, comune epicentro di un terremoto di magnitudo 4.1, registrato alle ore 21.26, dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia.

    “Non c’è stata alcuna evacuazione – sottolinea -, la situazione al momento è sotto controllo. Abbiamo attivato con la Protezione civile il Coc. Domani faremo un sopralluogo nelle scuole, per verificare eventuali danni”. “Mi sono sentito con i sindaci della zona, ma al momento non c’è stata nessuna segnalazione di danni”, aggiunge il primo cittadino.

    Verifiche post Terremoto per gli edifici sensibili di Ragusa. Lo comunica sulla sua pagina Facebook istituzionale, il sindaco del capoluogo ibleo, Peppe Cassi’: “Su indicazione della protezione civile regionale, a seguito della scossa sismica delle 21:26, gli edifici piu’ vulnerabili, in particolare scuole ed ospedali, saranno sottoposti a verifica. Pertanto, domani 9 dicembre le lezioni in tutte le scuole di Ragusa inizieranno dalla terza ora”.

    Iscriviti alla Newsletter

    Ogni mattina le ultime notizie nella tua posta elettronica

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche