Benevento, spaccio di droga e ricettazione: due arresti

SULLO STESSO ARGOMENTO

I carabinieri di Benevento hanno dato esecuzione a misure cautelari in cautelare personali, una in carcere l’altra e con il beneficio dei domiciliari disposte dal gip sannita, nei confronti di un uomo di 53 anni e uno di 35 anni, il primo per illecita detenzione e cessione di sostanze stupefacenti, e il secondo per ricettazione.

L’indagine nasce da una perquisizione domiciliare svolta presso l’abitazione di uno dei due indagati, nella quale e’ stata trovata cocaina e marijuana, nonche’ tre bilancini di precisione.

Intercettazioni telefoniche, servizi di osservazioni, pedinamento, perquisizioni e sequestri, l’acquisizione di tabulati telefonici, nonche’ dichiarazioni di persone informate dei fatti, hanno consentito di documentare come il cinquantatrenne vendeva cocaina, hashish, metadone e crack nel rione Capodimonte, con un tariffario per dose che andava dai 20 euro a un massimo di 90 euro.



    Da ottobre 2021 a febbraio 2022, centinaia le cessioni. Il trentacinquenne, poi, aveva in casa tre calici in ottone e due pissidi a forma di ciotola rubati alla chiesa diSan Giuseppe Moscato a Benevento a novembre 2021, nonche’ di diverso materiale di cantiere e attrezzature provento di furto in un cantiere edile avvenuto il 5 gennaio di questo anno.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Traffico rifiuti tra Lazio e Campania, due arresti e sequestro 860mila euro

    Nell'ambito di un'operazione condotta dalla Procura di Roma e eseguita dalla Polizia Ferroviaria del Compartimento di Roma e dai Carabinieri Forestali del Nipaaf del Gruppo Carabinieri di Viterbo, sono stati arrestati due individui e sequestrati circa 860mila euro. L'attività di indagine si è concentrata sul traffico illecito di rifiuti metallici, in particolare piombo e rame, tra la provincia di Viterbo e la provincia di Caserta. Le attività organizzate per il traffico illegale dei rifiuti coinvolgevano...

    Torre Annunziata, omicidio davanti alla chiesa: chiesto l’ergastolo per i killer di Francesco Immobile

    I pubblici ministeri della Dda di Napoli hanno chiesto l'ergastolo per i due killer di Francesco Immobile, 35enne ucciso a Torre Annunziata il 12 settembre 2021. L'omicidio avvenne in pieno giorno, sul sagrato della chiesa di Sant'Alfonso de Liguori, davanti agli occhi di numerosi fedeli e del figlio di Immobile. Le prove schiaccianti contro i due imputati, Pietro Pallonetto e Gaetano Izzo, includono il DNA di uno dei killer trovato sul casco utilizzato durante l'agguato, un...

    Antonello Costa al Teatro Charlot di Pellezzano con ‘Costa Power, il potere del sorriso’

    Antonello Costa porta il suo spettacolo comico "Costa Power, il potere del sorriso" al Teatro Charlot di Pellezzano per una serata dedicata alla risata e all'intrattenimento il 1 marzo alle 21. Lo show promette due ore di magia, comicità e cabaret in un mix irresistibile per allontanare lo stress e l'ansia, regalando al pubblico un momento di puro divertimento e leggerezza. L'artista siciliano presenterà le sue performance più amate insieme a novità assolute come...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE