Arzano, accoltellato il boss del clan Moccia, Girolamo Scafuro

SULLO STESSO ARGOMENTO

Arzano. Si tinge di giallo l’accoltellamento che si è verificato due giorni fa alla periferia di Giugliano.

Il ferito infatti è il boss del clan Moccia Girolamo Scafuro. L’uomo, mentre era a bordo di un’auto in compagnia di una donna – almeno da quanto dichiarato dallo stesso-, sarebbe stato avvicinato da due sconosciuti e accoltellato, forse a scopo di rapina.

L’aggressione sarebbe avvenuta a Giugliano in Campania, nella provincia di Napoli, dove il 44enne residente ad Arzano, già noto alle forze dell’ordine, è stato ripetutamente accoltellato.



    Secondo una prima versione, che è al vaglio dei carabinieri della stazione di Frattamaggiore, che indagano sulla vicenda, l’uomo si trovava a bordo della sua automobile ed era in compagnia di una donna, quando sarebbe stato avvicinato da due sconosciuti, che lo hanno ripetutamente accoltellato.

    Il 44enne è stato ricoverato all’ospedale San Giovanni di Dio di Frattamaggiore, con diverse ferite da arma da taglio: da quanto si apprende, l’uomo non sarebbe in pericolo di vita. I militari dell’Arma sono ora la lavoro per ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto, per verificare la versione fornita e per rintracciare i due sconosciuti autori dell’aggressione.

    Girolamo Scafuro, figlio di Antonio ucciso in un agguato nel 2007 ad Arzano nella propria agenzia funebre in cui rimase ferito anche lo stesso Girolamo, per alcuni anni è stato il reggente del clan Moccia prima dell’ingresso del clan della 167 di via Colombo. L’ex moglie di Scafuro Antonietta Santoro, arrestata nel blitz dei carabinieri ad aprile di quest’anno, è la compagna del boss degli Amato-Pagano, Giuseppe Monferegolo.

    Domenico Acunzi


    Torna alla Home

    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui


    Miglioramento dell’organizzazione dei taxi a Piazza Garibaldi a Napoli

    Riunione per ottimizzare il servizio taxi Il prefetto di Napoli, Michele Di Bari, ha guidato una riunione al Palazzo di Governo per discutere delle problematiche legate alla logistica dei taxi presso la stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi. Presenti l'assessore alla Legalità e Polizia locale del Comune di Napoli, rappresentanti...

    In ospedale 3 studenti e 2 insegnanti di Salerno in gita a Montecatini

    Tre studenti e due insegnanti, facenti parte di una comitiva in gita scolastica da Salerno e che alloggiavano in un albergo di Montecatini Terme (Pistoia), sono dovuti ricorrere alle cure del pronto soccorso di Pescia (Pistoia), perché accusavano disturbi gastrointestinali a carattere acuto. E' quanto reso noto dall'Asl Toscana...

    Marcianise, incastrato in rulli bobina: muore operaio

    Tragedia sul lavoro nel Casertano. Non ce l'ha fatta l'operaio di 53 anni che ha perso la vita in un'azienda nella zona industriale di Marcianise. Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, lo scorso 11 aprile la vittima, di Casoria (Napoli), stava effettuando lavori di manutenzione su una ribobbinatrice...

    Napoli, evaso dal carcere di Nisida: 19enne preso ai Quartieri Spagnoli

    Durante un'operazione della Polizia di Stato, un giovane di 19 anni è stato arrestato per evasione. Gli agenti della Squadra Mobile hanno intercettato il giovane mentre tentava di fuggire su uno scooter. Dopo un breve inseguimento, è stato catturato e si è scoperto che era evaso il 3 aprile scorso...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE