Napoli, morto Antony Artiano, ferito in una lite tra parenti

SULLO STESSO ARGOMENTO

E’ morto Antony Artiano, ferito alla testa una settimana fa al rione Traiano nel corso dina lite con i parenti della fidanzata.

Era ricoverato all’ospedale del Mare di Napoli. Era il figlio di Giovanni Artiano che è ritenuto il luogotenente di Antonio Scognamillo, soprannominato “Tonino ‘o parente”, elemento di spicco della camorra del rione Traiano di Napoli.

Il giovane era stato ferito da un colpo di pistola esploso da lui stesso, accidentalmente, durante una colluttazione scoppiata durante una lite con dei parenti.

    Tutto è avvenuto durante un confronto chiarificatore che, secondo quanto si apprende, sarebbe stato organizzato a seguito di episodi di violenza (alcuni anche gravi) seguiti a un alterco con la fidanzata. Artiano avrebbe accidentalmente fatto partire il colpo di pistola che l’ha raggiunto alla testa e che dopo una settimana l’ha portato alla morte.

    Gli investigatori stanno cercando di accertare la versione definitiva dei fatti: ovvero che il colpo di pistola sia partito accidentalmente dall’arma che la vittima stessa maneggiava e se qualcuno abbia fatto partire il colpo mortale. E in questo caso si tratterebbe di omicidio.



    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Tampona e fa cadere moto: automobilista denunciato. Ferito gravemente il centauro

    Il 57enne dovrà rispondere delle accuse di lesioni personali stradali a seguito di un incidente verificatosi nella serata del 19 febbraio scorso. Durante la...

    Napoli, arrestato il complice del rapinatore che ferì l’ingegnere

    Napoli. E' stato arrestato anche il secondo rapinatore che la sera del 29 marzo 2023 partecipò al tentato omicidio di un ingegnere che stava...

    Avellino, scoperti telefoni e droga nella cella del boss

    La polizia penitenziaria ha effettuato una perquisizione straordinaria nella cella di un boss della camorra all'interno del carcere di Avellino, dove sono stati scoperti...

    Castellammare, fermato il presunto killer di Alfonso Fontana. Funerale show al “Fasano”

    Fermato il ras del Bronx, Catello Martino detto "puparuolo". Un furto la causa dell'omicidio

    Camorra, il boss latitante Dario Federico: “Marina di Stabia? Oramai è il mio feudo…”

    Le intercettazioni che inchiodano il boss latitante di Pompei, Dario Federico che dopo aver picchiato e minacciato il responsabile commerciale del porto di Marina di Stabia ha ottenuto una serie di "favori"

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE