🔴 ULTIME NOTIZIE :

Frana a Casamicciola: 10 edifici crollati. Difficoltà per i soccorsi

Ci sono attualmente 30 famiglie isolate nella zona del Celario, a monte di piazza Maio, la zona del comune di Casamicciola

frana casamicciola reati prescritti

    A seguito di quanto successo a Casamicciola “ci sono 20-30 nuclei familiari isolati e una decina di immobili crollati”. Lo riferisce il sindaco di Lacco Ameno, Giacomo Pascale, in collegamento con gli altri sindaci della zona e la prefettura.

    La situazione nella zona di via Celario è particolarmente preoccupante, spiega Pascale, perché in diversi punti il terreno sotto le case è franato e le abitazioni sono considerate a rischio crollo. “Stiamo cercando di aprire un varco pedonale per portare queste persone a piazza Maio e da lì trasportarle verso i comuni di Lacco Ameno e Forio attraverso la strada borbonica, che in questo momento è quella più pulita e più sicura, per farli alloggiare”, spiega Pascale che intanto ha già messo a disposizione il Palazzetto dello sport adiacente l’ospedale Rizzoli per accogliere le persone in fuga dalle abitazioni a rischio.

    Intanto prosegue l’intervento dei Vigili del fuoco per il soccorso alla popolazione. “Difficolta’ a raggiungere l’isola con motobarche ed elicotteri”. Lo rende noto un tweet dei Vigili del fuoco. Il sindaco metropolitano di Napoli Gaetano Manfredi dalle prime ore della mattinata segue l’evolversi della situazione ed è in Prefettura per coordinare con il prefetto Claudio Palomba le attività da mettere in campo. I tecnici e gli operatori della Città metropolitana sono già sul posto, con tutti gli uomini e i mezzi a disposizione.

    Il sindaco di Ischia: “Numero dispersi ancora incerto, una tragedia”

    “E’ una tragedia, il numero dei dispersi è ancora incerto a Casamicciola. A causa del maltempo sul territorio isolano di Ischia abbiamo anche altre situazioni di difficoltà localizzate, ma per fortuna in questo caso non di particolare gravità, come allagamenti e altre situazioni trattabili ed arginabili”. Lo riferisce il sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino.

    Tredici anni fa una ragazza, Anna De Felice, morì proprio a Casamicciola a causa di un’alluvione che provocò una frana, partita dalla zona alta del comune per arrivare fino al mare. Anna De Felice, che stava per andare a scuola in auto, fu travolta dal fiume di fango mentre cercava di uscire dalla vettura per mettersi in salvo. Consistenti furono i danni alle abitazioni.

    Frana a Casamicciola, Nappi: “Dichiarare subito stato di calamità”

     “Ci stringiamo con grande affetto ai cittadini di Ischia e in particolare di Casamicciola colpiti stanotte da una nuova emergenza. Di fronte a questo nuovo drammatico evento occorre una risposta immediata”.

    Così in una nota Severino Nappi, capogruppo della Lega nel Consiglio regionale della Campania a nome di tutto il gruppo. Occorre, prosegue, “dichiarare immediatamente lo stato di calamità naturale e disporre l’intervento della Protezione Civile per garantire ogni forma di sostegno alla popolazione.

    Sin d’ora chiediamo che vengano stanziati fondi per cittadini e imprese e soprattutto che venga adottato un intervento organico che ponga rimedio ai problemi di dissesto idrogeologico della nostra isola più grande e strategica”. 

    Iscriviti alla Newsletter

    Ogni mattina le ultime notizie nella tua posta elettronica

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche