google news

Spaccio di droga in costiera amalfitana: 9 arresti

Agli indagati sono stati contestati, a vario titolo, i reati di produzione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.

    I carabinieri della compagnia di Amalfi, insieme con il nucleo cinofili di Sarno e il Settimo Elinucleo Carabinieri di Pontecagnano, ha eseguito una misura cautelare emessa dal gip del Tribunale di Salerno, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia, nei confronti di nove persone.

    Agli indagati sono stati contestati, a vario titolo, i reati di produzione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso delle attività d’indagine, svolte dai militari dell’Arma tra il mese di giugno e il mese di dicembre 2019, sono stati, anche, individuati due appezzamenti di terreno adibiti alla coltivazione di canapa indica. Nel corso delle operazioni di esecuzione delle predette misure cautelari e delle contestuali perquisizioni, è stata rinvenuta sostanza stupefacente.

    In casa di un altro indagato, non ancora rintracciato, è stata rinvenuta ulteriore droga. Una persona e’ finita in carcere, quattro agli arresti domiciliari e altre quattro hanno ottenuto dal gip la misura cautelare dell’obbligo di dimora nei comuni di residenza. E’ l’esito di una operazione di contrasto allo spaccio di stupefacenti, coordinata dalla Dda di Salerno, eseguita questa mattina dai carabinieri della Compagnia di Amalfi con il supporto del nucleo Cinofili di Sarno e del settimo Elinucleo di Pontecagnano.

    Non e’ stato ancora rintracciato, invece, il decimo indagato, nella cui abitazione sono stati rinvenuti un panetto di 100 grammi di hashish e 2 grammi di marijuana. Agli indagati, la procura di Salerno contesta, a vario titolo, i reati di produzione, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Nel corso dell’indagine, svolta tra giugno e dicembre 2019, sono stati anche individuati due appezzamenti di terreno adibiti alla coltivazione di canapa indica.

    Questa mattina, i militari dell’Arma, nel corso dell’esecuzione delle misure cautelari e delle perquisizioni, hanno ritrovato, nella disponibilita’ di uno degli indagati per il quale il gip aveva disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, dieci grammi di cocaina, 45 grammi di marijuana e 113 grammi di hashish. Per questo, e’ stato arrestato in flagranza.

    google news

    ULTIME NOTIZIE

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    CRONACHE TV