🔴 ULTIME NOTIZIE :

Accerchiato e rapinato al rione Conocal: il video virale sui social

Accerchiato, minacciato e rapinato della sua auto: serata da incubo per un'automobilista al rione Conocal di Ponticelli. Le immagini dell'assalto di 4 banditi armati di pistola sono stati girati da una delle tante persone perbene che abitano nella zona e che sono costrette a vivere rintanate in casa per evitare...

Camorra, ras del clan Cesarano ordinava le estorsione dal carcere col telefonino. Il video

Sei persone, tutte appartenenti al clan Cesarano di Castellammare dono state arrestate arrestate dai carabinieri su ordine della Dda di Napoli

    Il ras del clan Cesarano ordinava le estorsioni dal carcere grazie un telefonino illecitamente fatto entrare.

    Lo hanno scoperto i carabinieri della compagnia di Castellammare che stamane hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari emessa dal GIP del Tribunale di Napoli, su richiesta della Procura della Repubblica di Napoli – Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di sei persone.

    Tre delle quali sottoposte a custodia cautelare in carcere in quanto gravemente indiziate dei reati di tentata estorsione e di estorsione aggravate dal metodo mafioso e dalla finalità di agevolare il clan Cesarano di Ponte Persica, quartiere alla periferia Nord di Castellammare al confine con Pompei,  e di altre tre persone sottoposte all’obbligo di presentazione alla p.g. perché gravemente indiziate dei reati di cessione ed illecita detenzione di sostanze stupefacenti.

    In particolare, le estorsioni sarebbero state poste in essere, rispettivamente, in danno di un gestore di un tratto di spiaggia sito a Castellammare di Stabia, del titolare di una falegnameria nonché del titolare di uno studio commerciale.

    In uno degli episodi, per commettere l’attività estorsiva, uno degli indagati -ristretto in carcere per altri reati- si sarebbe avvalso di un cellulare illecitamente detenuto all’interno dell’istituto penitenziario.

    Durante l’esecuzione dei provvedimenti i carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia hanno arrestato in flagranza 3 persone (due sono indagati destinatari dell’obbligo di firma, uno è il fratello convivente di uno di loro).

    Nel corso delle perquisizioni i militari hanno rinvenuto e sequestrato una pistola cal. 6.35 con 6 colpi nel caricatore, 3 proiettili cal.7.65, mezzo chilo di marijuana, 20 grammi di hashish e 4 di cocaina.

    google news

    IN PRIMO PIANO

    Pubblicita

    Leggi anche

    Spalletti: “Fondamentale il gruppo. Mourinho? Gli ho regalato un ‘Pulcinella’…”

    "Queste partite le vinci se sono tutti determinati, dal magazziniere a tutti i giocatori. Quelli che sono entrati hanno dimostrato che la partita la...

    Scampia, spaccio alla Vela gialla: 2 arresti

    Stamattina i poliziotti del Commissariato Scampia, durante un servizio di contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti, hanno notato in viale della Resistenza, presso l’ingresso...

    Nuovo bando per il Servizio civile rivolto a 71.550 giovani

    Nuovo bando per il Servizio civile rivolto a 71.550 giovani Scadenza 10 febbraio, 1mln e In 50 anni oltre un milione e 200mila giovani...

    San Sebastiano, terrore nella notte: famiglia rapinata in casa

    Per circa 40 minuti hanno sequestrato e tenuto in ostaggio un'intera famiglia nella loro abitazione, mentre rubavano gioielli, contanti e orologi Rolex custoditi in...