Al Teatro San Carlo la Cantata di San Gennaro pei i 285 anni

SULLO STESSO ARGOMENTO

Al Teatro San Carlo la Cantata di San Gennaro pei i 285 anni nel segno del ‘700 con opere di Cafaro e Insanguine

Per celebrare i 285 anni dalla fondazione del Teatro di San Carlo, il Lirico di Napoli omaggia il Santo patrono della città il 4 novembre (ore 20) con la prima esecuzione in tempi moderni della Cantata per San Gennaro composta nel 1775 da Pasquale Cafaro.

Orchestra e Coro sotto la direzione di José Luis Basso eseguiranno anche altri due lavori riscoperti del ‘700 musicale napoletano: “Dixit Dominus” del 1771 (per coro, organo e orchestra) di Pasquale Cafaro, “Quoniam tu solus sanctus” (per soprano, oboe concertante, tromba concertante, fagotto concertante, archi e basso) di Giacomo Insanguine e infine la “Cantata per la Translazione del Corpo del Glorioso Martire San Gennaro” (per soli, coro, organo e orchestra) di Pasquale Cafaro (1775).



    Come soliste si esibiranno Laura Ulloa, Chiara Polese e Maria Saradaryan, tutte allieve dell’Accademia Teatro San Carlo. Ricerca e revisioni critiche a cura di Ivano Caiazza. Il concerto prosegue il progetto avviato nel 2021 con l’esecuzione della analoga “Cantata per San Gennaro” di Gaetano Manna. Per il primo weekend del mese il Teatro di San Carlo lancia anche uno speciale contest promozionale riservato ai turisti.

    Coloro che troveranno i segnalibri diffusi in città, tra librerie e infopoint del centro, potranno, mostrando in gadget in biglietteria, acquistare un biglietto per il concerto a soli 10 euro. Sul segnalibro un brano de ‘Il paese di Cuccagna’ di Matilde Serao che racconta il miracolo del Santo patrono.




    LASCIA UN COMMENTO

    Per favore inserisci il tuo commento!
    Per favore inserisci il tuo nome qui




    LEGGI ANCHE

    Traffico illegale di rifiuti tra Campania e Tunisia: scattano gli arresti

    Un'operazione coordinata dalla Procura di Potenza ha portato alla scoperta di un traffico illegale di rifiuti speciali tra Campania e Tunisia. Circa 80 militari del gruppo Carabinieri per la tutela ambientale e la sicurezza energetica di Napoli, insieme al personale della Dia-Direzione investigativa antimafia, stanno attuando misure cautelari personali e patrimoniali nelle province di Napoli, Salerno, Potenza e Catanzaro. .

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024

    Oroscopo di oggi 24 febbraio 2024: le previsioni dello zodiaco segno per segno Ariete: oggi potresti sentirti particolarmente energico e determinato a raggiungere i tuoi obiettivi. È il momento ideale per mettere in pratica le tue idee e per concentrarti sulle tue passioni. Toro: potresti sentirti un po' confuso riguardo alle tue priorità e ai tuoi obiettivi. È importante prenderti del tempo per riflettere e per capire cosa è veramente importante per te. Gemelli: oggi potresti essere...

    Giugliano, tocca un cavo scoperto: giovane rom di 21 anni muore folgorato

    Un giovane di 21 anni residente nel campo rom di Scampia è morto folgorato, dopo essere stato trasportato senza vita al pronto soccorso dell'ospedale San Giuliano di Giugliano dai suoi amici. Nonostante i tentativi di rianimazione da parte del personale medico, purtroppo non c'è stato nulla da fare. Gli agenti del commissariato di polizia di Giugliano sono intervenuti presso il nosocomio di via Basile e un'indagine sarà aperta per fare luce sulla vicenda. Al momento non...

    Napoli, figlia e sorelle del boss nelle case popolari del rione Amicizia. I nomi dei 16 indagati

    La Procura di Napoli ha indagato 16 persone per l'occupazione abusiva di case popolari nel Rione Amicizia a Napoli. Tra gli indagati ci sono...

    Napoli, gli affari di Michele Scognamiglio il “guru” del riciclaggio internazionale

    Il mago del riciclaggio, il napoletano Michele Scognamiglio aveva messo in piedi una  centrale capace di ripulire ben 2,6 miliardi di euro in cinque...

    IN PRIMO PIANO

    LE VIDEO STORIE